4 ricette con lo speck, l’ingrediente altoatesino per eccellenza

Condividi con:

Lo speck, è un salume di tradizione altoatesina che si presta spesso a preparazioni salate preparato a freddo o in piatti tradizionali come i canederli. Oggi però vi mostreremo delle ricette al di fuori degli schemi che vi mostreranno come poter preparare lo speck per alimenti dolci e qualche idea interessante per il vostro prossimo aperitivo o cena con gli ospiti.

Iniziamo dall’analisi dell’ingrediente principale di oggi, cos’è lo speck?

Lo speck è un salume altoatesino con una preparazione molto simile al prosciutto crudo, con la peculiarità di essere affumicato e stagionato. Innanzitutto avviene un accurata selezione della materia prima, poi la coscia di maiale viene disossata e preparata alla salagione. Qui viene applicata la celebre crosta speziata che consiste in sale, pepe, alloro, rosmarino e ginepro. Le spezie possono variare in base al produttore ma queste sono quelle più tradizionalmente usate. Dopo la salagione il salume viene affumicato e poi stagionato con una durata media di 22 settimane.

Ora che conosciamo il nostro ingrediente siamo pronti alla preparazione dei piatti.

Cappuccino di lenticchie con Speck

Iniziamo con un originale cappuccino di lenticchie, perfetto come aperitivo e antipasto. È un twist sul cappuccino o un caffè latte, con una base di vellutata di lenticchie cucinata con i classici ingredienti di un soffritto e profumata con lo speck. Il loro colore brunastro simile al caffè latte potrebbe confondere gli ospiti meno attenti, salvo poi sorprenderli con il loro gusto pieno e sapido.

Il topping è di panna, per un contrasto dolce, mentre l’effetto visivo è affidato a dei dadini di speck per accentuare il sapore affumicato della vellutata. Perfetto d’inverno per scaldarsi durante una giornata nevosa, ma in modo decisamente alternativo.

Gelato con Speck e sciroppo d’acero

Il nostro primo dolce che fa utilizzo di speck, perfetto per uno spuntino goloso o per sorprendere a fine pasto. All’inizio potrebbe sembrare una combinazione strana, però pensando che uno dei migliori modi per provare un buon aceto balsamico è quello di combinarlo con il gelato, l’idea non è poi così tanto stramba. Il gelato può essere fatto in casa per i più ambiziosi oppure anche comprato al supermercato o in gelateria per chi vuole provare qualcosa di veloce ma sensazionale.

Il gelato viene unito allo speck, noci pecan e sciroppo d’acero, tutti elementi che hanno sapori di bosco, fra l’affumicatura dello speck, l’acero e il sapore naturale delle noci pecan. Questi ultimi fanno da filo connettore per la sapidità dello speck e la dolcezza del gelato rendendolo un piatto complesso con un’identità ben precisa, “un ricordo della montagna”.

Cheesecake con taralli, ricotta salata e Speck

Un altro piatto salato perfetto come aperitivo o antipasto, una rivisitazione della classica cheesecake insieme alla intramontabile combinazione fra speck, rucola e Grana Padano. I soliti biscotti triturati di una cheesecake vengono sostituiti con dei taralli e la base di formaggio invece con dei strati alterni di ricotta condita con rucola e grana e un altro strato ti ricotta profumata con dadini di speck tagliati finemente.

Un piatto che reinterpreta un dolce amato in tutto il mondo con una combinazione perfetta fra taralli croccanti e cremosa ricotta, un piatto fenomenale sicuramente da ricreare.

Crème brûlée con salsa di prugne e Speck

La crème brûlée, celebre dessert francese simile alla crema catalana, è un dolce riconosciuto soprattutto per la difficoltà tecnica. La base è un composto di tuorli panna e latte che vengono cotti in forno con una sorta di bagnomaria per rendere il processo più delicato. Una volta usciti dal forno verrebbero tradizionalmente cosparsi di zucchero per poi caramellarlo con una torcia da cucina.

Noi invece in questo caso sostituiamo il processo con una salsa di prugne mature condite con chiodi di garofano e cannella e delle fettine sottili di speck caramellato con lo zucchero per dare un contrasto croccante a questa crema morbida e cremosa. Con le spezie calde natalizie come la cannella e chiodi di garofano questo piatto saprà sicuramente scaldare il cuore di chi lo mangia, un dolce dalla difficoltà tecnica elevata ma da un risultato davvero eccellente.

Video di Gusto