Home » News » 95° Sagra dell’Uva di Marino tra jazz e cantine storiche: il percorso del buon vino e della musica

95° Sagra dell’Uva di Marino tra jazz e cantine storiche: il percorso del buon vino e della musica

95° Sagra dell'Uva Marino

A Marino, anche quest’anno, si compie il “prodigio delle fontane che danno vino” per la 95° Sagra dell’Uva, dal 4 al 7 ottobre 2019, una manifestazione storica dei Castelli Romani, ma ormai rinomata anche a livello nazionale.

È una delle sagre più celebri e più storiche che promuove le eccellenze vinicole e i prodotti di punta del territorio e permette di conoscere le eccellenze regionali, in una cornice davvero unica, tra cortei storici e iniziative culturali.

Quest’edizione è all’insegna della musica, a ritmo di jazz, dedicata alla produzione artistica di Giacomo Carissimi, che ha avuto i suoi natali nella città di Marino, nel 1605, innovatore e sperimentatore. Il suo nome è rimasto nella storia musicale, in particolare in quella barocca per il suo apporto artistico fresco, innovativo, che si apre a nuovi orizzonti culturali e musicali.

Da Marino si lancia la sfida per andare oltre, permettendo anche la visibilità di giovani talentuosi musicisti, con il contest Carissimi Jazzoltre.

Il programma della manifestazione non è ancora stato ufficializzato, ma saranno immancabili la solenne processione della Madonna del Santissimo Rosario, un evento molto sentito e partecipato che coinvolge le Confraternite, il suggestivo corteo storico di ritorno dalla Battaglia di Lepanto, con la presenza dei carri allegorici, il tutto arricchito dalla “magia” delle Fontane che danno vino che affascinano e attirano da sempre migliaia di visitatori.

Le aree principali del Borgo Medievale, oltre ad essere il palcoscenico per i “talenti del jazz”, sarà anche l’arteria principale del circuito delle Cantine Storiche che si snodano tra le principali piazze marinesi: piazza Farini, San Giovanni e Manin, protagoniste indiscusse dell’evento, mostreranno le radici culturali ed enogastronomiche della città, dal 4 al 7 ottobre.

Le cantine presenti sono la Cantina Colle Picchioni, Gotto d’Oro, Cantina Dino Limiti, Cantina Fratelli Fabi-Gens Fabia e le Cantine Castel de Paolis e Cantina Nicolini, note eccellenze vinicole del territorio con l’accompagnamento delle melodie di Jazzoltre nei giorni 4 e 5 ottobre, protraendo l’apertura anche nei giorni 6 e 7, accompagnate da spettacoli musicali, teatrali e artistici.

Il percorso sarà guidato da pannelli formativi e addetti che saranno riconoscibili con un indumento distintivo che illustreranno il percorso e l’offerta enogastronomica.  

Tutta la fase organizzazione è seguita dall’associazione Green Mind- Il bene comune della Terra, insieme alle associazioni ed agli organi istituzionali.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito nei giorni 4-5-7 ottobre, fatta eccezione per domenica 6 ottobre che prevede l’acquisto di un ticket di 3 euro (per i non residenti), dal quale sono esenti i minori di 12 anni e persone diversamente abili con relativo accompagnatore.

Questo servizio di ticketing sarà attivato nei principali varchi della città per agevolare le operazioni di safety and security.