A Torino c’è un locale dove fanno delle cose così buone che da più di 250 anni c’è sempre la fila

Maddalena  | 08 Mag 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti
Al Bicerin, Torino

In piazza della Consolata a Torino, circondato da atmosfere barocche, si trova un vero e proprio gioiello della gastronomia italiana: il caffè-confetteriaAl bicerin”. Questo storico locale risale addirittura al 1763 e rappresenta non solo un must per gli amanti del cioccolato e dei dolci in genere, ma punto di riferimento nella scena culturale della città.

La storia


Al bicerin [foto @Marco Fine-Shutterstock.com/ solo uso editoriale]

Piazza della Consolata, situata nella zona del quadrilatero romano a Torino, ospita sin dalle origini questo storico caffè che rappresenta l’autenticità torinese ed è testimone da sempre delle lunghe file di visitatori e golosi che quotidianamente si accodano per provare le prelibatezze di “Al bicerin”. Non solo un contesto cittadino affascinante, ma anche l’atmosfera di “Al bicerin” trasporta i visitatori in un viaggio nel tempo: la facciata in ferro battuto dell’800, le scritte vintage al neon e gli interni suggestivi che sembrano appartenere a un’altra epoca, creano un ambiente unico. Materiali come velluto, marmo e legno, con gli scaffali pieni di confetti e svariati tipi di cioccolato conferiscono al locale un’aria intima e accogliente.

La storia di “Al bicerin” ha inizio con Giuseppe Dentis, un venditore di cedrata, che aprì una piccola osteria proprio di fronte al Santuario della Consolata. Questa osteria, subisce nel tempo trasformazioni significative, in particolar modo nel 1856, quando l’edificio viene completamente ristrutturato e il caffè assume l’aspetto elegante e raffinato che lo contraddistingue ancora oggi.

Il bicerin: delizia senza tempo


Il bicerin [foto @bicerin.it/ solo uso editoriale]

Chiamato inizialmente “caffè della Consolata”, il locale ha poi preso il nome dalla sua più celebre bevanda: il “bicerin”. Il “bicerin”, che in dialetto piemontese significa letteralmente “bicchierino”, è un trionfo di cioccolato caldo, caffè e crema di latte, servito seguendo una ricetta segreta che viene tramandata da generazioni. Ad oggi il bicerin è una delle bevande più rinomate e rappresentative di Torino proposta in tutti i suoi storici caffè, ma si dice che fu inventata proprio nel locale di piazza della Consolata.

Il bicerin si gusta seguendo un rituale ben preciso: vietato mescolare, si deve lasciare che gli strati alternati di cioccolato, caffè e crema si fondano naturalmente in bocca in un’esplosione di sapori. In questo modo si esaltano le diverse densità e i diversi sapori delle sue componenti, dando vita ad un’esperienza celebrata da tutti i torinesi e non solo. Alla stregua del Cremino, famoso cioccolatino tipico piemontese divenuto simbolo della città di Torino, anche il bicerin è un capolavoro dell’artigianato dolciario da cui ogni torinese è fiero e orgoglioso di essere rappresentato.

Al bicerin: caffè storico e punto di riferimento culturale

Al bicerin, il locale [foto @Stefy Morelli-Shutterstock.com/ solo uso editoriale]
Al bicerin, il locale [foto @Stefy Morelli-Shutterstock.com/ solo uso editoriale]

Il caffè-confetteriaAl bicerin” è molto di più di un semplice locale, è stato un punto di riferimento per personalità di spicco del panorama culturale, politico e letterario italiano. Da Camillo Benso conte di Cavour ad Alexandre Dumas e Umberto Eco, molti intellettuali sono stati frequentatori di questo storico locale. Ma “Al bicerin” mantiene anche un altro importante primato: in un’epoca in cui i caffè erano dominati dagli uomini, la sua gestione ha mantenuto nei secoli una forte identità femminile. Fondato da un uomo ma passato ben presto in mani femminili, è proprio questa lunga storia di “empowerment femminile” che ha contribuito, a detta di tutti, a costruire nel tempo quell’immagine di accoglienza e di qualità eccellente che richiama ancora oggi.

Per questo e tantissimi altri golosi motivi, visitare “Al bicerin” non è solo consigliato, ma è una tappa obbligata per chiunque desideri vivere la vera essenza di Torino. Diventa partecipe di un rituale antico, godendo di una delizia che trascende il tempo. Tra queste storiche mura, parte di una narrazione che dura da oltre 250 anni, la tradizione non è solo mantenuta, ma vissuta e respirata.

Al bicerin [foto @Marco Fine-Shutterstock.com/ solo uso editoriale]

Il bicerin [foto @bicerin.it/ solo uso editoriale]

Al bicerin, il locale [foto @Stefy Morelli-Shutterstock.com/ solo uso editoriale]

[foto copertina account Instagram @bicerin.1763.torino]

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur