Alaci calabresi: la ricetta tipica natalizia

Condividi con:
Print

Alaci calabresi: la ricetta tipica natalizia

Gli Alaci calabresi sono un dolce tradizionale della zona di Reggio Calabria. Questa ricetta tipica natalizia ha delle origini che si perdono nella tradizione che arriva sino alla Magna Grecia. Pare, infatti, che gli Alaci calabresi siano gli equivalenti di docetti greci che ancora oggi vengono fatti nel Máni, regione di una delle penisole centrali del Peloponneso. Nel Máni gli Alaci vengono chiamati Ialakia. Di questi dolcetti fritti esiste anche la versione salata.

La ricetta degli Alaci calabresi

Quella che riportiamo è una ricetta tramandata da generazioni di donne calabresi di madre in figlia. Come sempre in cucina realizzare una ricetta significa mettere amore e utilizzare  sensi e conoscenze acquisite e se la prima volta non riesce ci sono sempre altre possibilità, solo così si può raggiungere la perfezione nella realizzazione di un dolce. Vediamo assieme come fare gli Alaci calabresi.

Ingredients

Scale

Ingredienti

  • 1 uovo
  • farina 0 q.b.
  • 100 ml  vino bianco
  • 100 ml olio di semi
  • 100 gr zucchero semolato
  • 10 gr lievito di birra
  • zucchero semolato o miele per la copertura
  • olio di semi di arachidi per la frittura
  • n.b.  anche l’olio extravergine di oliva può andar bene

Instructions

Preparazione

  • Dopo aver sciolto il lievito in poca acqua a temperatura ambiente, in una ciotola cominciare a sbattere l’uovo con lo zucchero.
  • Quindi aggiungere il vino, l’olio e il lievito ormai sciolto. È giunto quindi il momento che può sembrare più difficile, poichè la farina non si pesa ma si aggiunge quella che  basta affinche l’impasto sia elastico e liscio.
  • Una volta ottenuta questa consistenza lasciare riposare l’impasto degli Alaci calabresi per 10 minuti coprendo con un canovaccio.
  • Trascorso questo tempo si andrà a dare forma ai dolcetti. Stendendo l’impasto si possono realizzare delle ciambelle, delle piccole treccie o semplicemente dei bastoncini spessi 1 cm e lunghi circa 8 cm, pressati all’estremità con i rebbi di una forchetta dopo la lievitazione.
  • A questo punto bisogna far lievitare per due ore circa quello che è stato realizzato.
  • Trascorso questo tempo portare ad alta temperatura  abbondante olio e poi immergerci le forme scelte per gli Alaci calabresi, friggerli bene da tutte le parti fino ad ottenere un colore dorato.
  • Per finire eliminare l’olio in eccesso con carta assorbente e passare le creazioni nello zucchero semolato.
  • Oppure, se si vuole seguire la vecchia tradizione, cospargerli con del miele.

Hai fatto questa ricetta?

Condividi una foto e taggaci (@paesidelgusto) non vediamo l'ora di vedere cosa hai realizzato!