Home » News » Alto Mediterraneo: alla scoperta dei territori attraverso le proposte del turismo enogastronomico

Alto Mediterraneo: alla scoperta dei territori attraverso le proposte del turismo enogastronomico

Alto Mediterraneo: alla scoperta dei territori attraverso le proposte del turismo enogastronomico

Un viaggio attraverso i sapori caratteristici di un’area turistica interessante e poco conosciuta come quella dell’Alto Mediterraneo, che coinvolge territori di grande bellezza come la PACA (Provence-Alpes-Côte d’Azur), Corsica, Liguria, Sardegna e le province costiere della Toscana, in un progetto che unisce queste regioni, apparentemente così lontane, ma strettamente correlate, ha l’acronimo di SIS.T.IN.A, ed è promosso dall’ Unione Europea.

Un approccio che premia l’esperienza come fase integrante del viaggio, coinvolgendo a vario livello chi vive e opera sul settore (dagli enti turistici ai produttori, alla ricettività fino ad arrivare agli istituti scolastici e di formazione professionale) con l’obiettivo di creare una cooperazione che promuova la crescita turistica ed economica nel suo complesso. Tra le istituzioni BLUE HUB – Azienda Speciale Camera di Commercio Riviere di Liguria, ASPAL – Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, Camera di Commercio di Bastia e Alta Corsica, Comune di Pietrasanta, Rete di Imprese Turistiche dell’Alto Tirreno, GIP FIPAN – Groupement d’Intérêt Public pour la formation et l’insertion professionnelle de l’Académie de Nice.

Il percorso del gusto di “Ammirando con gli occhi, assaporando con il palato” tutto da mangiare

Un percorso nel gusto, all’insegna dell’eccellenza che si realizza attraverso una serie di attività, visite guidate, degustazioni in atelier e ingressi tematici in luoghi che raccontano l’evoluzione storica del territorio francofono e italofono.

“Ammirando con gli occhi, assaporando col palato” tocca le località di Nizza, Cannes, Sanremo, Pisa, Bolgheri e la Riviera di Ponente nel suo complesso, scoprendo bontà tipiche come chinotto, olio, lardo di Colonnata e pesto.

Ogni area ha dei peculiari tratti caratteristici, anche in materia di sapori, come la Costa Azzurra con le sue note gustose di mare e le splendide architetture coloratissime; la Provenza, dove le erbe aromatiche si fanno protagoniste dei sapori e delle ricette e infine le Alpi, ricchissime nella proposta di formaggi d’alpeggio e malga.

Risponde con il suo prodotto simbolo, il pesto alla genovese, la Liguria che da terra di mare molto spesso in cucina lascia trasparire maggiormente il carattere tipicamente di collina e montagna. Che siano i carciofi spinosi, la zucchina di Albenga o le erbe del preboggion, non si rimane delusi dalla cucina delle Due Riviere, sapiente mescolanza di elementi che risulta in specialità diffuse ben oltre i confini regionali.

Giungiamo così alla Toscana, dove tra borghi e città aleggia il profumo e la tradizione delle carni: norcineria, macelleria, qualsiasi sia la lavorazione è quasi impossibile non assaggiare i salumi e le altre specialità di un territorio fortemente vocato all’allevamento. Il tutto senza ricordare i legumi, il vino e i dolci della tradizione in un connubio che conquista i turisti alla pari delle esperienze culturali e monumentali del territorio.

I sapori autentici della Toscana e d’Italia nell’itinerario di Alto Mediterraneo

Sardegna e Corsica Gourmet Tour: sapori di mare

Il Gourmet Tourè un viaggio della durata di otto giorni e sette notti che si snoda tra la Corsica e il gallurese e che comprende, tra gli altri, pernottamenti con formula di mezza pensione, cooking class nelle due isole, pranzi al sacco, degustazioni guidate e cene in celebri ristoranti del territorio. Il viaggio comprenderà visite e soste ad Ajaccio, Vallée du Taravu, Serra di Scopamène, Santa Teresa Gallura, Aggius, Berchidda e Olbia.

Tra le specialità sarde si distinguono Seadas, malloreddus e chiusoni. Sono tanti, dai nomi curiosi e dai sapori intensi i piatti tipici della Sardegna, regione il cui isolamento geografico ha costituito allo stesso tempo una delle maggiori risorse nella preservazione del patrimonio culinario. Qui sono imperdibili la fregola (pasta di forma circolare), il filindeu e il casu marzu, formaggio intaccato da particolari larve che ne modificano struttura e consistenza in maniera unica.

I malloreddus: il sapore verace e genuino della Sardegna

Un’emozionante esperienza tra “Le vie della pietra”

Tra le “Vie della Pietra” in Liguria, Toscana, Sardegna e Corsica si uniscono in un abbraccio di gusto e di sapore. Un itinerario lungo 9 giorni e 8 notti, con visite guidati, degustazioni, pranzi, traghetti e pernottamenti tra Pontremoli, Sarzana, Carrara, le Cinque Terre, Bastia e Cap Corse, la Riserva Naturale dello stagno di Biguglia e Livorno. Che sia il pesto, il lardo di Colonnata o il Vermentino questo tour sarà una vera full immersion di saperi e sapori.

Simile per molti versi alla cucina italiana, la tradizione gastronomica della Corsica è declinata tra piatti di mare e specialità di terra. In quest’ultima categoria ricadono i salumi (la cosiddetta “Charcuterie”) come il Figatellu di Corsica e il prisuttu. Molto diffuso l’uso delle castagne, al naturale o come farina per la polenta, mentre da provare sono l’aziminu (bouillabaisse di pesce), il brocciu (formaggio morbido) e la clementina di Corsica.

Charcuterie: una specialità della Corsica tutta da gustare

Ponente Ligure e Costa Azzurra: dove le Alpi cadono in mare

L’unione di mari e monti porta a questo bellissimo percorso Ponente Ligure e Costa Azzurra-dove le Alpi cadono in mare. Le regioni vinicole italo-francesi sono protagoniste di questa idea di vacanza che, partendo da Bordighera, tocca con itinerari circolari tutte le zone intorno alla città, dalla Val Nervia alle Alpi Marittime, passando per la Costa Azzurra, il Sentiero di Nietzsche e la zona di Albenga. Percorsi storici, antiche cantine, sapori di terra e di mare alla scoperta dei vigneti di trincea (con i tradizionali muretti a secco) e delle pittoresche scenografie dei borghi liguri.

I vitigni sul mare delle Cinque Terre

Scopri i sapori più autentici che offre l’esperienza di SIS.T.IN.A. per un’esperienza di gusto nell’Alto Mediterraneo!