Antonino Cannavacciuolo: peso, carattere e ristoranti

Condividi con:

Chi è Antonino Cannavacciuolo, uno degli chef più conosciuti e amati d’Italia, premiato con 5 stelle Michelin in totale, 3 forchette della Guida Gambero Rosso, 4 cappelli della Guida de L’Espresso ed il posizionamento tra i Foodie Top 100 Restaurants Europe nel 2013.

Appare sul piccolo schermo protagonista di programmi televisivi come “Cucine da incubo”, “Ci pensa Antonino” e diversi altri. Oltre a “Masterchef”, programma che gli ha reso una grandissima popolarità nel quale è giudice assieme ad altri chef di fama internazionale.

Peso e altezza di Antonino Cannavacciuolo

La sua fisicità non indifferente, lo rendono un gigante buono che con le sue “pacche” famose fa ridere di gusto in tutti i suoi programmi.

La sua invidiabile altezza è infatti pari a 1,91 metri.

Secondo stime recenti, inoltre, pare che Antonino Cannavacciuolo pesi circa 126 chili, nonostante alcune oscillazioni dovute al periodo di lockdown durante il quale sembra aver perso 29kg.

Carattere di Antonino Cannavacciuolo

Un’altra caratteristica dello Chef Antonino Cannavacciuolo, oltre alla sua cucina, è il carattere brusco.

Sincero alle volte fino alla brutalità, ne sanno qualcosa concorrenti e ospiti dei suoi programmi, ma anche i collaboratori che possono contare su uno Chef Cannavacciuolo bravo, comprensivo e buono, con chi lavora seriamente.

Tutto il contrario, invece, quando si scontra con l’approssimazione e la cialtroneria.

Carattere e attitudine che lo hanno aiutato a diventare lo Chef stellato e di successo che tutti conosciamo e apprezziamo.

Carriera e ristoranti dello chef Antonino Cannavacciuolo

Nato a Vico Equense il 16 aprile del 1975, Antonino Cannavacciuolo comincia la sua carriera da chef con un sogno: quello di indossare la stessa divisa del padre.

Dopo aver conseguito l’Attestato di Cucina nel 1994 presso la locale scuola alberghiera (dove anche suo padre ha insegnato) e dopo diverse esperienze nella penisola sorrentina e in Francia, nel 1999, assieme alla moglie Cinzia, assume la gestione di Villa Crespi (una villa storica situata nel comune di Orta San Giulio, presso il lago d’Orta in Piemonte), di cui ricopre il ruolo di chef patron e che dal 2012, dotata di hotel e ristorante, è entrata nel circuito Relais & Châteaux.

A fine ottobre 2015, apre un locale nel centro della città di Novara, il Cannavacciuolo Café & Bistrot, aperto dalla colazione al dopocena.

A luglio 2017 inaugura l’apertura di un nuovo locale, Bistrot Cannavacciuolo, situato nel quartiere torinese Borgo Po.

Come diventare Chef? Studi da fare e pratica post diploma.