In Abruzzo si fanno dei dolci che dentro hanno una sorpresa grande come un chicco di caffè

Marianna Di Pilla  | 28 Apr 2024  | Tempo di lettura: 2 minuti
Bocconotti abruzzesi

Il loro è un nome che la dice lunga, dal momento che i bocconotti nascono proprio per essere mangiati in un solo boccone. Tipici della pasticceria tradizionale d’Abruzzo, i bocconotti sono dei dolcetti di pasta frolla ripieno davvero prelibati.

Anche se esistono bocconotti di altre regioni, quelli abruzzesi si distinguono per alcune caratteristiche specifiche, come la frolla realizzata senza burro e aromatizzata con scorza di limone.

Castel Frentano è la cittadina dove sembrerebbe essere la nata la ricetta dei veri bocconotti, ma storicamente se ne producono anche in altre zone dell’Abruzzo comprendenti le province di Teramo e Chieti.

Ricetta dei bocconotti abruzzesi

Ingredienti

  • farina 1 gr. 200
  • burro gr. 100
  • zucchero semolato gr. 80
  • due uova intere
  • due tuorli
  • mandorle gr. 100
  • cacao amaro gr. 80
  • zucchero semolato gr. 50
  • polvere di biscotto gr. 30
  • un limone
  • cannella in polvere
  • mosto cotto (o liquore)
  • burro e farina per gli stampini

Preparazione

  • Scottare in acqua in ebollizione le mandorle, quindi pelarle e tostarle in forno. Nelfrattempo versare sulla spianatoia la farina, unire lo zucchero, il burro sciolto e freddo, le due uova intere e i tuorli.
  • Usando le mani lavorare un poco gli ingredienti, poi ricavare una sfoglia e con essa rivestire nove stampini rotondi a forma di cestino, dopo averli imburrati e infarinati.
  • Tenere a parte i ritagli della pasta.
  • Tritare le mandorle, mettere il ricavato in una scodella, unire lo zucchero, il cacao, la polvere di biscotto, la scorza di limone grattugiata e un pizzico di cannella.
  • Mescolare bene, poi aggiungere tanto mosto o liquore, quanto ne occorre per ottenere un composto della consistenza di una marmellata; con esso riempire quindi gli stampini.
  • Rimpastare gli avanzi di pasta, stendere una piccola sfoglia e usando uno stampino vuoto, uguale a quelli adoperati, ricavare da essa nove dischetti; porne uno sopra ogni ripieno.
  • Disporre gli stampini su una placca e metterli in forno già caldo a 200° per 25′. A cottura avvenuta sformare i bocconotti dagli stampini, lasciarli raffreddare su una gratella e servirli.

Le ricette più antiche del bocconotto abruzzese prevedono una sorpresa piccola nelle dimensioni ma enorme nell’effetto. Nel ripieno la tradizione vuole che venga sempre inserito un chicco di caffè.

Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur