Borgo DiVino in Tour a Valvasone Arzene: 7, 8, 9 giugno, i vini migliori si incontrano nei Borghi più belli d’Italia

Marianna Di Pilla  | 28 Mag 2024  | Tempo di lettura: 6 minuti
Valvasone Arzene, tappa di Borgo diVino in tour

A giugno il pittoresco borgo medievale di Valvasone Arzene, incastonato nelle idilliache colline del Friuli Venezia Giulia, diventa il cuore pulsante del mondo enologico con l’arrivo di Borgo DiVino in Tour. Promosso dall’Associazione I Borghi più belli d’Italia e con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Città del Vino, questo evento rappresenta una celebrazione imperdibile per tutti gli amanti del vino.
Dal 7 al 9 giugno 2024, Valvasone Arzene vi invita a scoprire e celebrare ill buon bere con il sesto appuntamento di un tour che attraversa alcune delle località più affascinanti d’Italia. Borgo DiVino in Tour 2024 è organizzato da Valica S.p.a ed Ecce Italia, e rappresenta una vetrina eccezionale per i vini di qualità.
Durante il fine settimana, i partecipanti avranno l’opportunità di degustare oltre 100 etichette diverse, selezionate tra più di 30 cantine del Friuli Venezia Giulia, oltre a pregevoli vini provenienti da altre regioni italiane come Veneto, Lombardia, Abruzzo, Marche, Toscana, Molise e Sicilia.
Questo evento offre un’esperienza unica per esplorare la vasta gamma di vini italiani, dalla robustezza dei rossi della Toscana alla finezza dei bianchi friulani, passando per le bollicine sofisticate del Veneto e molto altro.
ORARI

  • Venerdì 7 giugno dalle 18.00 alle 24.00
  • Sabato 8 giugno dalle 18.00 alle 24.00
  • Domenica 9 giugno dalle 18.00 alle 24.00

Valvasone e la sua storia


Il nome di Valvasone Arzene, conosciuto anche come Borgo delle Spose, è di origine tedesca e deriva da Wal, ovvero altura e Waso cioè prato con alture. La prima testimonianza storica di questo centro abitato risale al 1206 ma è solo nel 1355 che il borgo diviene sede parrocchiale e grazie a questo riesce ad ampliarsi e a crescere sempre di più nel corso degli anni.
Il borgo è un piccolo gioiello impreziosito dal fiume Tagliamento che scorre poco distante, cresciuto intorno al castello conserva la sua identità rurale con le dimore cinquecentesche. Qui si produce ottimo vino e grazie a una cooperativa anche un ottimo formaggio Erasmo, ossia Montasio DOP che viene realizzato come si faceva una volta, con latte crudo non pastorizzato prodotto da mucche alimentate secondo tradizione. Come punti di interesse della città, da non perdere il palazzo Comunale che affaccia sulla piazza Mercato.
Poco lontano il palazzo Martinuzzi-Dulio, una prova dell’influenza rinascimentale veneziana. Ma arriviamo al vero cuore del paese, il castello, centro nevralgico dal quale tutta la città si è espansa. Il complesso domina la piazza del borgo, costruito nel XII secolo su strutture già esistenti. Il castello è appartenuto alla nobile casata dei Valvasone, è stato danneggiato e ristrutturato più volte. Per queste mura sono passati personaggi come Papa Gregorio XII, Papa Pio VI e Napoleone Bonaparte nel marzo del 1797. Non si può non visitare il frutto dei recenti restauri, il piccolo teatrino settecentesco. Per concludere la visita a questo borgo è interessante la torre Portaia e il Borgo Alpi anche conosciuto come Borgo delle Oche.
Non sono poche le attività da svolgere in questo luogo, dalla pesca nel laghetto artificiale fino alla passeggiate a cavallo ma anche le degustazioni di vini locali nelle enoteche del centro storico. Ottimo il muset, ovvero una specie di cotechino tipico del Friuli che si accompagna alla perfezione con la polenta o con il brovadin, una minestra di orzo, fagioli e brovada, una bevenda realizzata con rape fatte macerare sulle vinacce. Per proseguire il pasto da non perdere radicchio con le cicciole, ovvero lardo di maiale che impreziosisce e dona sapore a questo piatto o il salame all’aceto. Per concludere la torta casareccia Voleson.

Tutte le informazioni utili


Borgo diVino è un viaggio nella cultura del vino aperto a tutti, un’esperienza culturale immersiva che accoglie appassionati, amatori, curiosi e turisti nel cuore del mondo vitivinicolo. Questa manifestazione unica offre a tutti i partecipanti l’opportunità di immergersi completamente nell’universo del vino, grazie a un percorso formativo ben strutturato e accessibile.
Per gli entusiasti del vino, Borgo diVino presenta un percorso formativo dettagliato, distribuito su oltre 20 pannelli informativi. Questi pannelli non solo raccontano la storia e le tecniche di produzione del vino, ma offrono anche informazioni e dettagli preziosi su temi come l’abbinamento cibo-vino, la scelta del bicchiere giusto per ogni tipo di vino, le temperature ideali per la degustazione e le caratteristiche dei vari territori vitivinicoli. Questo itinerario educativo è ideato per arricchire la conoscenza dei partecipanti, rendendoli veri intenditori.
Per partecipare attivamente alle degustazioni, i visitatori possono acquistare un voucher al costo di 18 euro, disponibile sia online che sul posto. Il voucher non solo garantisce l’accesso a otto degustazioni a scelta tra una selezione curata di vini di alta qualità, ma include anche un kit essenziale composto da un calice personalizzato e una pratica sacchetta per portarlo con sé durante l’evento.
Accanto all’esperienza vitivinicola, Borgo diVino delizia i suoi ospiti con un’area gastronomica dedicata. Qui, piatti tipici locali e prelibatezze del territorio sono disponibili per completare le degustazioni di vino, offrendo un’esperienza culinaria completa. Questo spazio è pensato per esaltare i sapori dei vini attraverso abbinamenti studiati e per permettere ai visitatori di scoprire le tradizioni culinarie della regione.
Borgo diVino è una festa di sapori, cultura e educazione che apre a tutti, dal neofita all’esperto, le porte dell’affascinante mondo del vino. Un’occasione imperdibile per apprendere, degustare e godere della ricchezza vitivinicola in un ambiente accogliente e stimolante.

Borgo DiVino, un  mondo di eccellenze

Borgo diVino diventa inoltre un importante momento di valorizzazione delle eccellenze locali.
Un focus speciale sarà dedicato alla promozione delle tipicità dei Borghi più belli d’Italia, rendendo la manifestazione anche una vetrina esclusiva che esalta la qualità e la biodiversità delle produzioni locali. Questo spazio aggiuntivo rappresenta un’importante iniziativa realizzata in sinergia con il MIB – Mercato Italiano dei Borghi. Il progetto, gestito dall’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” in collaborazione istituzionale con la BMTI – Borsa Merci Telematica Italiana, si pone l’obiettivo di valorizzare e promuovere le produzioni tipiche e di qualità dei territori associati.
Ecco allora che Borgo diVino si configura come un ponte tra tradizione e innovazione, facilitando l’incontro tra i piccoli produttori dei borghi italiani e un pubblico più ampio interessato a scoprire e sostenere le eccellenze locali. La selezione dei prodotti in esposizione comprende una varietà di articoli unici, dai prodotti alimentari artigianali alle creazioni di artigianato locale, tutti rappresentativi dell’identità e dell’eredità culturale dei Borghi più belli d’Italia.
Per i visitatori, questo spazio offre l’opportunità di conoscere prodotti che potrebbero non essere facilmente accessibili altrove, consentendo loro di assaporare e acquistare direttamente dalle mani dei produttori. L’esperienza è arricchita dalla possibilità di interagire direttamente con i custodi di queste tradizioni, acquisendo conoscenze approfondite sulle tecniche di produzione e sui segreti che rendono questi prodotti così speciali.
La collaborazione tra l’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” e la BMTI non solo favorisce la promozione del patrimonio italiano, ma stimola anche una rete di contatti commerciali sostenibili, sostenendo economicamente le comunità rurali e contribuendo alla loro vitalità. Attraverso eventi come Borgo diVino, il MIB – Mercato Italiano dei Borghi dimostra come le iniziative di valorizzazione locale possano avere un impatto significativo, promuovendo la diversità culturale e la sostenibilità.

Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur