Carapigna (Sorbetto al limone – astròre)

Condividi con:

SINONIMI:
Astròre (in sardo: neve)

TERRITORIO INTERESSATO ALLA PRODUZIONE:
Tutto il territorio della Sardegna con particolare riferimento alla zona di Tuili.

DESCRIZIONE SINTETICA DEL PRODOTTO:
Sorbetto al limone di colore bianchissimo e dalla caratteristica consistenza simile a quella della neve fresca.
Si prepara una limonata con acqua, zucchero e limone.
La limonata viene inserita in un contenitore d’acciaio (un tempo di piombo e poi di alluminio) detto sorbettiera, che viene chiuso ermeticamente con un coperchio d’acciaio e dei panni. La sorbettiera viene inserita in un altro contenitore di legno a forma di barilotto (in sardo: barrile). Sul fondo del barilotto e intorno alla sorbettiera viene inserito del ghiaccio a pezzi, che viene poi cosparso di sale. A questo punto si inizia a girare la sorbettiera molto velocemente e con energia, di modo che il contenuto cominci a ghiacciare. Dopo circa 40 min. la sorbettiera può essere aperta e il contenuto sminuzzato, con delle palette d’acciaio prima e poi di legno, affinché il prodotto sia il più soffice possibile, di consistenza simile a quelle della neve fresca.

NOTE: La carapigna viene preparata e servita al momento, normalmente durante le feste paesane.

Video di Gusto