Carota della Val di Gresta

Condividi con:

Descrizione del prodotto
Tipico ortaggio da radice coltivato in pieno campo che estrinseca le sue migliori qualità in quell’armonia di sapori e di croccantezza e colore che la rendono particolarmente riconoscibile ed apprezzata da lunga data.
Il colore della polpa è particolarmente aranciato, con assenza di legnosità del midollo centrale; è ricca di betacarotene.

 

Zona di produzione: Vallagarina

 

Cenni storici e curiosità
La coltivazione della carota della Val di Gresta iniziò negli anni trenta ed aveva come mercato principale la piazza di Milano. Si sviluppò soprattutto negli anni sessanta raggiungendo il massimo produttivo di circa 6.500 ton negli anni settanta. Gran parte del prodotto era destinato all’industria di trasformazione, mentre una parte veniva lavato e confezionato per essere destinato al mercato fresco.
Attraverso la Mostra Mercato dei prodotti ortofrutticoli della Val di Gresta questo ortaggio ha avuto sempre maggiore visibilità e sviluppo, creandosi un mercato sia locale che nazionale.
Le cronache della prima edizione della Mostra Mercato del 1971 narrano che di questo ortaggio se ne producevano 62.000 quintali ed era proposto in vendita al pubblico “in confezioni da kg 2 (lavate) a lire 100 ed in confezioni da kg 10 (non lavate) a lire 400”.

Video di Gusto