Carruba di Maratea

Condividi con:

Area di produzione
Comune di Maratea (PZ)

Materia prima
Carrubo

Descrizione del prodotto
Lunghezza: 12-20 cm
Colore frutto: Marrone scuro uniforme
Polpa: carnosa e zuccherina
Seme: di colore marrone scuro, di forma tondeggiante appiattito, molto duro.

Tecnica di produzione
Pianta diffusissima, spontanea, molto resistente alla siccità, trova nel territorio di Maratea le condizioni climatiche ideali. La tecnica di coltivazione, lavorazione e trasformazione è quella tradizionale della zona, ed è quella che le conferisce specifiche caratteristiche qualitative. Le operazioni colturali sono manuali e quindi a basso impatto ambientale. Anche la raccolta delle carrube viene effettuata a mano, fra agosto e novembre, con una tempistica tale da evitare l’essicazione completa sulle piante che indurirebbe completamente il frutto.

Cenni storici e curiosità
Molto apprezzato in passato per il consumo fresco, viene utilizzato nella tradizione locale per la preparazione di gelati, biscotti e creme. Inoltre viene impegnato per la produzione di liquori. La pianta inoltre funge da substrato per un particolare e rarissimo micete detto fungo del carrubo (Laetiporus sulphureus) molto ricercato e consumato dalle popolazioni locali pur essendo tossico.

Video di Gusto