Cibo andato a male? Non basta solo l’odore per scoprirlo

Francesco Garbo  | 26 Set 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti

Quante volte ci siamo chiesti se un cibo conservato in frigo per un paio di giorni sia buono o no? Spesso ci affidiamo alla prova dell’olfatto per capire se siamo costretti a buttarlo o meno. Non dovremmo però fidarci del nostro olfatto perché l’odore non basta a capire se consumando quel cibo siamo a rischio di intossicazione alimentare o meno.

Molte volte annusare un cibo ci aiuta a capire se è buono o no, ma non sempre basta per indicarci qualcosa che non va. L’intossicazione alimentare è un pericolo che mette a rischio la nostra salute con diarrea, febbre e mal di testa e non possiamo prevenirla affidandoci al nostro olfatto. Anche perché le tossine ingerite in alcuni casi possono essere pericolose e non hanno un cattivo odore attraverso il quale identificarle.

Insomma la vista e l’olfatto in alcuni casi non ci aiutano, per le tossine infatti spesso il cattivo odore arriva solo quando il cibo si degrada dopo che le tossine sono talmente abbondanti da far iniziare questo processo. Nel caso di Salmonella o Listeria basta una piccola quantità per farci star male e quindi essendo una piccola quantità non è sufficiente a liberare un odore così forte da poterlo sentire.

Per non parlare poi dei cibi che per loro natura hanno un odore forte che copre tutti gli altri, pensiamo al salmone affumicato nel quale prevale l’odore di affumicatura. O ancora, nel caso della salmonella potrebbe essere presente ad esempio all’interno del pomodoro, per via dell’acqua con il quale è stato annaffiato, quindi sarebbe del tutto impossibile capire se quest’alimento sia buono o meno basandosi sull’olfatto.

Non bisogna però generalizzare perché in alcuni casi l’olfatto ci aiuta, come per esempio per il latte. Insomma ok fare affidamento sul nostro naso ma non fino infondo, il rischio di mangiare qualcosa di contaminato c’è sempre. A questo proposito sempre bene tenere in mente le norme igieniche che prevengono questo tipo di intossicazioni.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur