Civet di camoscio, come prepararlo in casa. La ricetta originale della Valle d’Aosta

Condividi con:
Print

Civet di camoscio, come prepararlo in casa. La ricetta originale della Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta è molto conosciuta per una buona tradizione culinaria e per i piatti composti da ottimi formaggi e gustose carni. Il civet di camoscio rientra sicuramente in questa categoria, essendo una ricetta originale Valdostana. Il civet di camoscio è uno stufato di carne di camoscio con cipolle e verdure che lo rendono così gustoso. Preparalo in casa richiederà una lunga preparazione ma anche piuttosto semplice. Vedremo passo passo come cucinarlo partendo innanzitutto dagli ingredienti necessari alla sua composizione.

Ingredients

Scale

 Civet di camoscio, ingredienti:

  • 1kg di camoscio
  • Vino rosso
  • Sedano
  • Cipolla
  • Carote
  • salvia e allora
  • Olio d’Oliva
  • Burro
  • Sale e pepe

Instructions

 Civet di camoscio, preparazione

La ricetta originale della Valle d’Aosta è semplice ma lunga.

  • Per prima cosa bisogna marinare la carne.
  • Laviamo la carne di camoscio e tagliamola a pezzetti.
  • Poniamo la carne in una ciotola con carote, cipolla, sedano, allora, salvia e pepe.
  • Ricopriamo il tutto con il vino rosso e li saliamo.
  • Fatto questo, bisogna lasciar marinare la carne in frigo almeno per un giorno, quindi se volete preparare questo piatto ricordatevi di iniziare la preparazione un giorno prima.
  • Il giorno dopo, scoliamo la carne e la asciughiamo.
  • Prepariamo una padella su cui scaldiamo il burro e un goccio d’olio e facciamo rosolare la carne di camoscio.
  • Aggiungiamo il vino con le verdure usate per la marinatura e copriamo la padella.
  • Lasciamo cuocere per 2 ore a fiamma bassa.
  • Poi bisogna prendere le verdure della cottura e bisogna passarle con un passa verdure.
  • Alcune potenete lasciarle a pezzetti senza passarle.
  • Mettere di nuovo il tutto sul tegame assieme alla carne e cuocere per ulteriori 30 minuti.
  • Il piatto è ormai completato, la carne sarà cotta e ricca di sapori donati dal vino, dalle verdure e dagli aromi.
  • Potete servirli su un piatto da portata e accompagnare il tutto con della polenta calda.

Hai fatto questa ricetta?

Condividi una foto e taggaci (@paesidelgusto) non vediamo l'ora di vedere cosa hai realizzato!