Clementine del Golfo di Taranto IGP

Condividi con:

Territorio interessato: Regione Puglia

Area di produzione: comprende l’intero territorio dei comuni di Palagiano, Massafra, Ginosa, Castellaneta, Palagianello, Taranto e Statte.
Il frutto è riferito alle seguenti cultivar e selezioni clonali: Comune, Fedele, Precoce di Massacra (o Spinoso), Grosso Puglia, ISA, SRA 63, SRA 89.

Descrizione sintetica prodotto: forma sferoidale leggermente schiacciata ai poli; buccia liscia o leggermente rugosa di colore arancio con un massimo del 30% di colorazione verde; colore della polpa arancio; calibro minimo 6 (mm 43/52); contenuto minimo in succo: 40% del peso frutto, ottenuto mediante spremitura con pressa a mano; aroma intenso e persistente.

Rapporto di maturazione minimo: 6:1, ottenuto dal rapporto tra il contenuto in solidi solubili espresso in gradi Brix e gli acidi titolabili espressi in acido citrico; apirene, con presenza di un max del 5% di clementine contenenti al massimo tre semi.

Fonte: Disciplinare di produzione della Indicazione Geografica Protetta “Clementine del Golfo di Taranto”

Video di Gusto