Cresce sugli alberi e si usa nei dolci: la manna di Castelbuono è il tesoro dolcissimo che viene dal cuore delle Madonie

Maddalena  | 12 Apr 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Castelbuono, Sicilia, dove si produce la manna

Il verdissimo territorio delle Madonie, dove la Sicilia svela forse il suo volto più autentico, custodisce un dolcissimo quanto antico segreto: la manna. Questo prodotto d’eccellenza che viene estratto tradizionalmente dai frassini di cui è ricco il territorio di Castelbuono, testimonia il legame indissolubile che da sempre in questa terra coesiste tra natura, cultura e gastronomia.

Le origini della manna


Castelbuono, Sicilia

La manna, è uno di quei prodotti che invita a riscoprire sapori antichi, autentici, che rimandano a modi di vivere apparentemente lontani ma che devono essere conservati e tramandati di generazione in generazione. A Castelbuono, perla medievale incastonata nelle maestose Madonie, i frassini e la loro manna trovano il loro ambiente ideale, testimoniando il legame profondo tra l’uomo, la natura e i suoi ritmi.

I frassinicoltori ogni estate tra luglio e agosto, incidono la corteccia dei frassini per procedere alla raccolta della manna, un rito che si ripete immutato ogni anno eseguito con gesti sapienti e delicati al tempo stesso. La pratica della raccolta della manna, fa parte da centinaia di anni della tradizione delle famiglie castelbuonesi, che rimangono molto orgogliose di questo dono della loro terra. All’incisione della corteccia, la manna si presenta come lacrime azzurrine che si rapprendono poi in cristalli bianchi sotto il caldo sole siciliano.

Usi e caratteristiche della manna

frassino
albero di frassino

Nota da sempre per le sue proprietà dolcificanti e medicamentose, la manna è entrata a far parte non solo degli ingredienti più preziosi nelle case dei siciliani, ma anche nelle botteghe degli speziali di tutto il territorio. Oltre ad essersi guadagnata un posto d’onore nella gastronomia siciliana infatti, la manna è rinomata per le sue proprietà terapeutiche. Ricca di sostanze benefiche è anche apprezzata e riconosciuta per la sua capacità di depurare e rigenerare l’organismo. La sua efficacia unita all’assenza di controindicazioni, la rendono un prezioso alleato per la salute e il benessere di adulti e bambini.

In cucina, la manna di Castelbuono diventa protagonista di molte ricette, nonché simbolo della creatività nella tradizione dolciaria siciliana. Il suo impiego in gastronomia affonda le sue radici in tempi antichi, quando l’isola era un crocevia di culture diverse che ne hanno arricchito il già vasto patrimonio culinario con influenze greche, arabe e normanne.

Un prodotto versatile e poco conosciuto

vista da Castelbuono
vista da Castelbuono

I “cannoli” di manna vengono regolarmente utilizzati come dolcificante naturale nella preparazione di torte e biscotti conferendo alle preparazioni un sapore inconfondibile con delicate note aromatiche. Ma l’impiego della manna non si limita alla tradizione dolciaria, aggiunta infatti all’impasto del pane, ne favorisce la lievitazione e ne esalta la morbidezza e la friabilità, dimostrando la sua versatilità anche nella preparazione di ricette salate.

In definitiva la manna con le sue caratteristiche dolcificanti e le molteplici virtù, è una testimonianza di come ancora oggi la cultura e la gastronomia siciliane continuino ad essere una fonte inesauribile d’ispirazione, invitando a valorizzare i prodotti del territorio come espressione di una terra e della sua anima. Allo stesso modo, la riscoperta della manna di Castelbuono è un invito ad avventurarsi tra i sapori di un’ Italia dalle radici multiculturali, che sa fare della propria eredità culinaria un ponte tra passato e futuro.

[foto copertina @Emily_M_Wilson – IStock.com / solo uso editoriale]

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur