Delia Nivolelli DOC

Condividi con:

Zona di produzione: parte del territorio dei comuni di Mazara del Vallo, Marsala, Petrosino e Salemi, in provincia di Trapani

Vitigni:
Delia Nivolelli Bianco: uve Grecanico, Inzolia e Grillo, congiuntamente o disgiuntamente, in percentuale minima del 65%;
Rosso: da uve Nero d’Avola, Pignatello o Perricone, Merlot, Cabernet Sauvignon, Syrah congiuntamente o disgiuntamente in percentuale minima del 65%.
Delia Nivolelli Spumante: esclusivamente i vitigni Grecanico, Chardonnay, Inzolia, Damaschino, Grillo, da soli o assieme.
Delia Nivolelli Chardonnay, Grecanico, Cabernet Sauvignon, Inzolia, Grillo, Pignatello, Nero d’Avola, Sauvignon, Sangiovese, Syrah, Merlot, Muller Thurgau, Damaschino: da uve provenienti per almeno l’85% dal corrispondente vitigno

Gradazione alcolica minima: Bianco 11 gradi. Rosato e Rosso 11,5 gradi.

Tipologie: Bianco, Rosso, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Damaschino, Grecanico, Grillo, Inzolia, Merlot, Muller Thurgau, Nero d’Avola, Pignatello o Perricone, Sangiovese, Sauvignon, Spumante, Syrah.

Caratteristiche organolettiche:
Delia Nivolelli Bianco: colore giallo paglierino piu’ o meno intenso talvolta con riflessi verdognoli e un profumo delicato, piu’ o meno fruttato e caratteristico, sapore asciutto e armonico.
Delia Nivolelli Rosso: colore rosso piu’ o meno intenso, granato, vivace, con riflessi arancione se invecchiato, profumo delicato e vinoso e sapore asciutto, sapido, caldo e armonico.
Delia Nivolelli Spumante: spuma fine, vivace e persistente e colore paglierino chiaro, con riflessi talvolta verdolini, profumo delicato, piu’ o meno fruttato, sapore sapido, fresco, fine e armonico.

Abbinamenti:
Bianchi: antipasti a base di pesce, frittate e torte di verdura.
Rossi: secondi di carne e cacciagione.
Delia Nivolelli Spumante: antipasti di pesce e ostriche

Riferimenti normativi: La Doc Delia Nivolelli è stata riconosciuta con D.M. 10.06.1998 pubblicato sulla GU 02.07.1998

Video di Gusto