È italiana una delle famiglie più stellate al mondo: 9 stelle e oltre 60 anni di storia e cucina

Maddalena  | 08 Mag 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti
Cerea da Vittorio

Tra i panorami mozzafiato della Alpi Orobie e una natura che sembra avvolgerti completamente, la famiglia Cerea ha realizzato un sogno: il ristorante Da Vittorio. Con ben nove stelle Michelin, distribuite tra i ristoranti della famiglia in Italia e nel mondo, Da Vittorio rappresenta il simbolo dell’eccellenza italiana e un tributo alla cultura culinaria bergamasca, situato nella piccola Brusaporto.

Le radici di un sogno: Da Vittorio e la visione di famiglia

Bergamo
Bergamo

Nato dalla visione comune di Vittorio Cerea e sua moglie Bruna nel 1966, Da Vittorio nel tempo è diventato più che un ristorante, un punto di riferimento della gastronomia globale, grazie anche all’intuito dei figli Chicco, Bobo e Rossella. La famiglia Cerea ha una lunga storia di intuizioni importanti che hanno segnato il successo dei loro ristoranti. Nella storia di questa famiglia, al centro è sempre stata posta la scelta degli ingredienti di prim’ordine: l’attenzione alle materie prime come fulcro di una ricerca culinaria che aspira alla perfezione. Sapori autentici, radicati nelle ricette locali ma impreziositi dall’utilizzo di tecniche moderne e contaminazioni internazionali, è quello che si può trovare in tutti i ristoranti della famiglia Cerea.

Solo la sostanza resiste: intuizioni e perseveranza


paccheri con salsa di pomodoro

Il segreto della longevità e dell’incredibile successo raggiunto dalla famiglia Cerea, è racchiuso nella frase “Solo la sostanza resiste” riportata da Chicco Cerea, che racchiude tutta la tenacia e la risolutezza che ha permesso alla famiglia di realizzare il suo sogno e superare qualsiasi sfida. Come la sfida intrapresa da Vittorio Cerea, quando ha deciso di portare per primo il pesce fresco ai piedi della Alpi Orobie, rivoluzionando il modo di intendere la cucina italiana, in un’epoca in cui la carne sembrava dominare tutte le cucine di alto livello.

Vittorio Cerea ha sempre seguito le sue intuizioni, anche quando alcune sue scelte hanno attirato delle critiche, riuscendo ad affermarsi come pioniere e portavoce della cucina d’eccellenza italiana, nel nord Italia. La scommessa che fece sulla sua pasta al pomodoro, i famosi “paccheri alla Vittorio”, la cui ricetta è diventata la più copiata del web, si è rivelata ancora una volta vincente. I “paccheri alla Vittorio” sono un piatto che nasce proprio da un viaggio che Vittorio e Bruna hanno fatto a Disneyland Orlando in Florida, reinterpretando le celebri “fettuccine Alfredo”. La reinterpretazione dei classici italiani in chiave contemporanea è una filosofia che la famiglia Cerea porta avanti fin dagli esordi e che ha sviluppato fino a fare del ristorante Da Vittorio un’icona della cucina italiana.

L’impero Cerea: un’eredità che va oltre il ristorante


orto verticale

L’impero e la fama dei Cerea ormai si estende ben oltre le mura del ristorante di Brusaporto: oltre al Caffè pasticceria Cavour 1880 a Bergamo, la famiglia possiede ristoranti in alcune delle più grandi metropoli del mondo come Parigi, Shanghai, St.Moritz, Milano e Portofino. A queste importanti sedi si aggiungono la DaV Pastry Lab, l’Academy per la formazione dei nuovi talenti e “Vicook”, un progetto dedicato alla ristorazione collettiva delle mense. L’impero dei Cerea conta 780 dipendenti solo in Italia, che superano il migliaio contando le sedi estere. Ma al centro rimane sempre Da Vittorio nel piccolo paese di Brusaporto, dove Chicco, Bobo, Rossella e un team di chef e sommelier creano piatti con assoluta creatività. Gli stuzzichini e i loro amuse-bouche sono piccoli capolavori culinari che uniscono sapori tradizionali e tecniche internazionali.

Come gli esotici tacos di kohlrabi con maionese e katsuobushi e insalate coltivate nell’orto verticale, la pizza di tonno o la ventresca alla brace servita con una crema di pomodoro fermentato e crosta di pane. La dedizione e l’eccellenza rappresentate dalla famiglia Cerea, non stanno solo nelle stelle Michelin, ma soprattutto nelle emozioni che riescono ad evocare ad ogni assaggio. La passione e l’ospitalità dei Cerea ha trasformato un piccolo ristorante di provincia in un esempio brillante di come la tradizione possa essere fonte inesauribile di ispirazione, creatività e crescita. Il tutto in onore di Vittorio Cerea, capostipite visionario che ha osato sognare in grande e che ha trasmesso ai figli la voglia di innovare e di sperimentare, con il coraggio necessario per portare avanti una cucina che sta scrivendo la storia.

[foto copertina account Instagram @davittorioristorante]

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur