È italiano il miglior ristorante sociale al mondo. Qual è e dove si trova

Maddalena  | 17 Mag 2024  | Tempo di lettura: 4 minuti
Roots [foto copertina rootsmodena.com/ solo uso editoriale]

A Modena, città conosciuta per le sue eccellenze culinarie, nasce un progetto rivoluzionario che sta ripensando i confini dell’ospitalità: Roots. Roots è un ristorante sociale nato dall’iniziativa di Caroline Caporossi e Jessica Rosval e ha ottenuto a pieno titolo il riconoscimento come miglior progetto sociale del mondo nel settore della ristorazione da parte di The World’s Best Restaurants. Questo prestigioso premio, non celebra solo l’eccellenza in ambito culinario, ma anche l’impegno sociale e l’innovazione. Roots è così diventato un modello di successo, trasformando le vite di molte donne e riscrivendo le regole dell’ospitalità.

Un modello di integrazione e innovazione


corsiste di Roots [foto rootsmodena.com/ solo uso editoriale]

Fondato nel 2022 all’interno dell’Associazione per l’integrazione delle donne, Roots non è solo un ristorante ma una vera e propria piattaforma di cambiamento: co-working di giorno e ristorante di sera. La missione di Roots è quella di facilitare l’integrazione lavorativa delle donne migranti. Attraverso un percorso mirato a valorizzare le competenze individuali e culturali, Roots offre un’opportunità reale di crescita personale e professionale per 12 donne ogni anno, attraverso cicli formativi della durata di 4 mesi.

Caroline Caporossi, statunitense con un background nel sociale e Jessica Rosval, chef canadese che ha fatto esperienza nei migliori ristoranti internazionali, si sono trovate e hanno unito le loro forze per dare vita ad un luogo dove le barriere culturali si abbattono attraverso il linguaggio universale del cibo. Il ristorante infatti si basa sulle diverse competenze culinarie delle partecipanti, trasformando ogni piatto proposto in un concentrato di storie e tradizioni di tutto il mondo.

Un riconoscimento che fa la differenza

Modena
Modena

William Drew, Director of Content per The World’s 50 Best Restaurants, ci tiene a sottolineare come il premio “Champions of Change” non sia solo un trofeo, ma un riconoscimento delle “realtà che fanno davvero la differenza nel futuro dell’ospitalità”. Questo premio, condiviso con João Augusto Santos Batista, detto Diamante, per il suo impegno nelle favelas di Rio de Janeiro, dimostra un cambiamento significativo nell’industria della ristorazione.

Non vince più “solo” l’eccellenza culinaria, ma anche e soprattutto l’impatto sociale. L’esempio di Roots mette in luce l’importanza di un approccio alla ristorazione che sia il più possibile inclusivo, etico e sostenibile. Il riconoscimento da parte di una piattaforma prestigiosa come il The World’s 50 Best Restaurants, conferma l’impegno di Roots verso una società migliore, premiando progetti che si concentrano sulla comunità e su un impatto positivo, tanto quanto sulla cucina.

Roots: un futuro di opportunità e crescita

uno dei menu di Roots [foto rootsmodena.com/ solo uso editoriale]
uno dei menu di Roots [foto rootsmodena.com/ solo uso editoriale]

Roots ha conquistato non solo Modena, ma il mondo intero con una proposta culinaria unica e varia, profondamente legata alle storie delle sue corsiste. Il suo menu si rinnova con ogni ciclo formativo, riflettendo le diverse origini e anime delle partecipanti. Questo processo inizia con un esercizio chiamato “Who am I”?, durante il quale le corsiste sono invitate a preparare un piatto che le rappresenti. Jessica Rosval e le chef tutor contribuiscono poi a trasformare queste creazioni individuali in un menu coerente, che racconti la diversità e l’identità di chi sta dietro ai fornelli. Da Roots si possono assaggiare piatti come il byrek balcanico, sfoglia ripiena tipica dei Balcani, empanadas di platano o un esotico baccalà egusi. Piatti che fondono sapori e tecniche provenienti da tutto il mondo.

La realtà di Roots corre verso il futuro, ponendosi come modello replicabile e scalabile per altri progetti sociali nel mondo, andando oltre la ristorazione. Roots non solo promuove la formazione professionale, ma un’integrazione sociale ed economica che contribuisce a diffondere consapevolezza, opportunità e indipendenza per le donne coinvolte. Caroline e Jessica si assicurano che ogni nuova classe di donne porti freschezza e innovazione nel loro ristorante, rendendo Roots un simbolo di evoluzione continua nel panorama culinario mondiale. Roots è un esempio brillante di come il cibo possa essere una leva potente per il cambiamento sociale, proponendo un ambiente dove il valore umano e la qualità gastronomica si fondono per offrire, oltre ad un pasto eccellente, un’esperienza trasformativa.

 [foto rootsmodena.com/ solo uso editoriale]

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur