È la cantina d’albergo più grande al mondo, e fece da rifugio ad oltre ventimila vini: qual è e quante bottiglie conserva

Marianna Di Pilla  | 09 Apr 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Hotel de Paris, Monaco; foto copertina @SvetlanaSF - IStock.com/solo uso editoriale

Quella che stiamo per raccontarti è la storia di una cantina da record, che non poteva che trovarsi in un posto esclusivo come Monte-Carlo, nel Principato di Monaco.
Questo micro-stato, famoso per la sua vita notturna, i casinò scintillanti e il Gran Premio di Formula 1, è una destinazione amatissima dai ricchi e famosi. È un fascino fatto di raffinatezza, esclusività e glamour quello che caratterizza questa gemma della Costa Azzurra.
Ecco perché non stupisce che proprio qui si trovi un albergo che non è solo un semplice hotel di lusso.

La cantina dell’Hotel de Paris Monte-Carlo

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Hôtel de Paris Monte-Carlo (@hoteldeparismc)


L’Hotel de Paris Monte-Carlo stupisce con la sua cantina da grandi numeri, che con 350mila bottiglie custodite al suo interno è considerata la più grande tra tutte le cantine d’albergo al mondo.
Nella cantina dell’Hotel de Paris Monte-Carlo trovano spazio etichette che in un attimo fanno tornare indietro nel tempo, agli anni sfavillanti della Belle Epoque. Château d’Yquem, Château Lafite, Saint-Estèphe, Château Calon-Ségur e Pommard Rugiens sono solo alcuni dei nomi prestigiosi conservati nella cantina dell’hotel.
La cantina stessa è un piccolo capolavoro architettonico con tanto di maestose volte. Se ne sta letteralmente scavata nella roccia ad una decina di metri di profondità, svelandosi come un tesoro sotterraneo tutto da scoprire.

La storia della cantina che salvò i vini dai nazisti

foto @chameleonseye - IStock.com/solo uso editoriale
Hotel de Paris Monaco (foto @chameleonseye – IStock.com/solo uso editoriale)
Ad accrescere ulteriormente il fascino di questa magnifica cantina da record sono le tante storie che la vedono protagonista. Una delle più poetiche e avvincenti risale alla Seconda Guerra Mondiale, quando i dipendenti dell’hotel che lavoravano nella cantina decisero di provare a salvarne le bottiglie.
Per farlo escogitarono un metodo davvero geniale: costruirono una sorta di muro finto composto da sette file di bottiglie vuote e lo usarono per sigillare una parte della zona di stoccaggio.
In questo modo riuscirono a nascondere 20mila tra le bottiglie più preziose e l’argenteria dell’hotel.
Alla fine della guerra fu Winston Churchill in persona a festeggiare la riapertura della cantina. L’occasione fu celebrata in grande stile, con un brindisi speciale a base di un rum dell’annata 1811 (di cui sembra ci sia ancora qualche bottiglia rimasta).

150 anni di storia

Hotel de Paris Monaco (foto @Vladimir Drozdin - IStock.com/solo uso editoriale)
Hotel de Paris Monaco (foto @Vladimir Drozdin – IStock.com/solo uso editoriale)
L’Hotel de Paris Monte-Carlo porta benissimo i suoi 150 anni di storia, anniversario che cade proprio nel 2024 e per cui sono previsti festeggiamenti, celebrazioni e iniziative dedicate adeguati alla portata della ricorrenza.
Sono infatti previste speciali visite guidate nella storica cantina dell’albergo, oltre a cene innaffiate da produzioni esclusive di vini francesi come Bordeaux e Champagne e italiani come quelli provenienti da Bolgheri.
Per celebrare il 150° anniversario, la cantina dell’Hotel de Paris Monte-Carlo presentato lo Champagne Cognac XO, un Grande Champagne Premier Cru de Cognac, uno Champagne Cognac di qualità XO Extra Old.  Un prodotto più che d’eccellenza, realizzato esclusivamente con acquaviti provenienti dalle migliori colline della Grande Champagne, e dunque dai territori di località come Segonzac, Bonneuil e St. Preuil. Un prodotto estremamente prestigioso, dunque, che prezioso lo è anche nel prezzo. Il costo è infatti di 450 euro.

 

Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur