È lei la vera ‘profumata’ del Piemonte, e la sua è una storia che inizia nel 1500

Marianna Di Pilla  | 30 Apr 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Fragola Profumata di Tortona

La fragola di Tortona è una varietà di fragola particolarmente pregiata e ricercata, coltivata principalmente nell’area di Tortona, in Piemonte.
Si distingue per il suo sapore dolce e leggermente aromatico, nonché per la sua consistenza succosa e la buccia di un rosso brillante.
La Fragola Profumata di Tortona è botanicamente nota come Fragaria moschata e rappresenta una particolare specie di fragola esaploide coltivata in questo angolo di Piemonte fin dal 1500.
La zona di produzione è rappresentata dal territorio tortonese (Tortona, Viguzzolo ed aree limitrofe). Sebbene il territorio di produzione comprenda un’area piuttosto limitata geograficamente, questo ha contribuito a incrementare il riconoscimento di Tortona come area di produzione di fragole di eccellenza.

Cenni storici e curiosità


La coltivazione della fragola nella campagna tortonese ha origini molto antiche. Già la cronaca di Tortona di Tormeno Berruti, scritta alla fine del Cinquecento ci presenta un interessante e curioso quadro delle coltivazioni agricole allora praticate nel tortonese. Tra i prodotti più significativi sono ricordate le “fravole o magiostre”, come viene indicata nel dialetto locale. Questo termine è diffuso su una ristretta area compresa tra il Monferrato, la Lomellina ed il Piacentino, ma anche in altre zone d’Europa, come ad esempio nei Paesi Baschi e nella Francia meridionale (Linguadoca).
In un atto del 1631 è citata la strada tortonese chiamata “Fragolaria”, presso la Chiesa di San Rocco, mentre alla fine del Settecento Lorenzo Vechini, nell’opera “La salubrità del clima di Tortona” (1789), ricorda la fragola tra i principali prodotti degli orti tortonesi.
Anche in una relazione inviata nel 1877 dal sindaco di Tortona Davide Negro al sottoprefetto, sulla “coltivazione degli orti e dei pomeri”, è citata la fragola tra i prodotti che gli ortolani tortonesi vendono nei vicini mercati della media e dell’alta Valle Scrivia (in particolare a Novi Ligure), un territorio notoriamente povero di terreni coltivati ad orto.
Ai primi del Novecento la fragola di Tortona gode di una certa notorietà nei territori vicini, dall’Alessandrino al Pavese e risulta molto ricercata.
La crescente popolarità delle Fragole di Tortona ha portato a una maggiore attenzione alla loro conservazione e alla promozione della biodiversità agricola locale. Questi sforzi sono vitali per mantenere viva la tradizione di questa varietà unica, assicurando che possa essere apprezzata dalle future generazioni sia in Italia che all’estero.

Usi in cucina

Tiramisù alle fragole
Questa varietà di fragola non è solo apprezzata per il suo sapore eccezionale, ma anche per la sua versatilità culinaria. Si presta magnificamente sia al consumo fresco che come ingrediente in diverse preparazioni culinarie, dalle marmellate ai dolci, dai sorbetti alle insalate di frutta.
Le Fragole di Tortona possono essere adoperate in combinazione con il cioccolato fondente, che esalta il loro sapore naturale senza sovrastarlo. Sono consigliatissimi anche abbinamenti più audaci, come insalate che combinano le fragole con aceto balsamico, pepe nero o addirittura basilico, che creano un interessante gioco di sapori.

Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur