È Napoli-mania! Ecco qualche cibo assurdo per festeggiare lo scudetto

Francesco Garbo  | 10 Mag 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo 33 anni il Napoli vince il suo terzo scudetto, ma i napoletani hanno iniziato a festeggiare da molto tempo per una festa che promettono essere molto lunga. Al di la dei meriti calcistici che hanno portato questa squadra ad essere la migliore della Serie A, sono molti i festeggiamenti che coinvolgono anche il mondo gastronomico. Tra i primi a farsi contagiare dalla febbre dello scudetto c’è la nota azienda Garofolo che ha lanciato sul mercato gli Enne, una particolare formato di pasta dedicata al terzo scudetto. La pasta è una ruota che al centro ha una N e sarà sicuramente le più gettonata per preparare una pasta con gli amici e festeggiare la vittoria.

Indice dei contenuti

Tra torte e pizze

Moltissimi i pizzaioli che hanno voluto contribuire in qualche modo alla grande festa, come la celebre pizzeria 50 kalò di Ciro Salvo che è proprio sulla strada verso lo stadio ed è spesso visitata dai tifosi dopo la partita. “È un momento fantastico per Napoli” secondo Diego Vitagliano, “la città è piena, ci fa capire che qui il calcio dà da vivere a tantissime persone, è un riscatto da un punto di vista sociale ed economico”.  Secondo Enzo Coccia, patron de La Notizia, questo scudetto non “Viene da lontano, grazie a una dirigenza e una proprietà con idee, convinzione e difficoltà. Rappresenta il frutto di una buona gestione di un patrimonio. Patrimonio di calciatori e dell’umanità, come la pizza napoletana”.

Tantissime poi le foto dei social dei pizzaioli che hanno avuto il piacere di ospitare gli eroi di questo scudetto, da Ciro Salvo con Spalletti a Diego Vitagliano con Meret. Non solo pizza ma anche dolci dedicati alla squadra partenopea. Osimhen è senza dubbio il più gettonato, già nel periodo pasquale a lui sono state dedicate molte uova con tanto di mascherina e capelli biondi. Sta facendo il giro dei social la torta di pan di Spagna al cacao con mousse di cioccolato, caramello salato e gocce di cioccolato il tutto ricoperto da una glassa al cioccolato e biscotti sbriciolati con granella di nocciole e la mascherina, commestibile, fatta di ostia. Nell Pasticceria Contemporanea di Caserta invece hanno creato un babà al cioccolato con crema di ricotta di bufala DOP e confit di mango. Tra gli chef non poteva mancare Antonino Cannavacciuolo che però non ha deciso di preparare un piatto dedicato all’occasione ma, come si è visto sui suoi social, ha festeggiato lo scudetto girando su una macchina dipinta di azzurro fuori dal suo ristorante Villa Crespi

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur