È uno dei vini più costosi al mondo: perché il Sassicaia costa così tanto e qual è il prezzo medio di una bottiglia

Claudia Giammatteo  | 31 Mar 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Sassicaia vino più costoso al mondo

Uno dei più costosi al mondo: ma perché e quanto costa il vino Sassicaia?

Il mondo del vino è ricco di tesori enologici, ma pochi sono così prestigiosi e celebrati quanto il Sassicaia: originario della regione vinicola della Toscana, questo vino rosso è rinomato per la sua qualità eccezionale, la sua complessità aromatica, ma anche per il suo prezzo elevato. Ma cosa rende il Sassicaia così costoso e quale è il prezzo medio di una bottiglia? Andiamo a scoprirne di più!

La storia del Sassicaia, un vino unico

Il Sassicaia è un vino rosso di alta classe che è stato il primo prodotto italiano a ricevere la denominazione DOC riservata, la Bolgheri Sassicaia, di competenza di un’unica cantina ormai famosa quanto il vino stesso: la Tenuta San Guido

Prodotto principalmente con uve Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc coltivate nella zona di Bolgheri, sulla costa occidentale della Toscana, affonda le sue origine negli anni ’60, quando il marchese Mario Incisa della Rocchetta decise di sperimentare la produzione di vino Bordeaux-style nella sua tenuta di Tenuta San Guido. Il risultato fu un vino straordinario, che presto si guadagnò una reputazione internazionale per la sua qualità eccezionale. Infatti, solo il terreno della tenuta San Guido è in grado di produrre il vero Sassicaia, ed è l’unico titolato a farlo, dando vita a quello che considerato il patriarca dei vini Supertuscans.

Basti pensare che nel 1978 fu inserito in una degustazione alla cieca sui più importanti Cabernet organizzata dalla rivista inglese “Decanter” e venne eletto come il migliore vino del mondo, nello specifico la sua annata del 1972.

Perché il vino Sassicaia costa così tanto? Ecco le sue caratteristiche

Le caratteristiche che rendono il Sassicaia così speciale sono molteplici. Innanzitutto, le uve vengono coltivate in un terroir unico, caratterizzato da un suolo sassaso, ricco di minerali e da un clima temperato mitigato dalla brezza marina. Queste condizioni ottimali consentono alle uve di raggiungere una maturazione perfetta, producendo vini di grande concentrazione aromatica e struttura.

Inoltre, il processo di produzione del Sassicaia è estremamente meticoloso e artigianale. Le uve vengono vendemmiate a mano e selezionate con cura, e il vino viene invecchiato in barriques di rovere francese per un periodo di almeno 24 mesi, seguito da un ulteriore affinamento in bottiglia prima della commercializzazione. Questo lungo processo di invecchiamento conferisce al Sassicaia la sua complessità aromatica e la sua struttura elegante, ma contribuisce anche ai suoi costi di produzione elevati.

Quanto costa una bottiglia di Sassicaia?

Per quanto riguarda il prezzo, il Sassicaia è uno dei vini più costosi al mondo. Il costo medio di una bottiglia di Sassicaia può variare notevolmente a seconda dell’annata e della qualità del vino, ma generalmente si aggira intorno ai 200-300 euro a bottiglia per le annate più recenti. Tuttavia, le annate più rare e prestigiose possono raggiungere prezzi ben superiori, con bottiglie che possono arrivare anche a migliaia di euro a pezzo.

Il Sassicaia, quindi, è uno dei vini più iconici e rinomati al mondo, grazie alla sua qualità eccezionale e alla sua storia affascinante. Tuttavia, il suo prestigio e la sua complessità aromatica si riflettono anche nel suo prezzo elevato, rendendolo un lusso accessibile solo a pochi fortunati intenditori di vino.

Claudia Giammatteo
Claudia Giammatteo


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur