Eventi in Italia

Eventi e sagre

Chi dice Italia, dice eventi e sagre. Il nostro paese, infatti, è da sempre fortemente caratterizzato da questi splendidi eventi collettivi che, richiamando la tradizione religiosa o laica, permettono di godere di appuntamenti davvero piacevoli.

Il senso di convivialità, la voglia di riscoprire le tradizioni e gli usi di un tempo, la promozione delle eccellenze territoriali caratterizzano sin dal Medioevo la sagra. Il nome, che deriva dal verbo latino sacrare sta a significare “consacrare”, ed era originariamente legato alla festa commemorativa in occasione della consacrazione di una nuova chiesa.

Nel corso dei secoli questi appuntamenti, che hanno spesso un carattere stagionale, si sono rinnovati e ampliati includendo – oltre alle celebrazioni liturgiche – anche momenti più “leggeri”. Immancabile l’ambito enogastronomico, le feste di piazza sono oggi un modo per rivivere atmosfere e momenti che spesso associamo alla nostra giovinezza.

Sono innumerevoli gli eventi e sagre in Italia che si tengono durante tutto il corso dell’anno, ma alcuni più di altri hanno una riconoscibilità tale da attirare visitatori da ogni parte dello Stivale (e non solo). È il caso, ad esempio, della Sagra dell’Uva a Marino, comune alle porte di Roma, che si tiene quasi ininterrottamente dal 1925. Anche qui la fede incontra il lato laico, poiché la festa dedicata alla vendemmia coincide con le celebrazioni della Madonna del Rosario nonché con l’anniversario della vittoria di Marcantonio Colonna nella Battaglia di Lepanto del 1571.

La festa, che si tiene di solito il primo weekend di ottobre, è caratterizzata dalle sfilate in costume, gli appuntamenti musicali, dalla processione religiosa e dal cosiddetto miracolo delle fontane che danno vino. Si tratta di una simpatica trovata, per la quale la Fontana dei Quattro Mori, nel centro cittadino, per alcune ore fa sgorgare vino invece di acqua, grazie a un circuito chiuso temporaneo. La Sagra richiama ogni anno centinaia di migliaia di visitatori.

Spostandoci verso nord, arriviamo sul Delta del Po e più precisamente a Comacchio, dove ormai da due decenni i turisti affollano la Sagra dell’Anguilla, vera eccellenza gastronomica del territorio ferrarese. Tra una visita al bel borgo marittimo e gli acquisti tra i banchi dell’artigianato locale, è possibile degustare numerosi piatti a base di anguilla nel periodo che intercorre generalmente tra fine settembre e metà ottobre.

Tra gli eventi a carattere religioso di maggiore rilievo sul territorio nazionale troviamo la Corsa dei Ceri a Gubbio e la Festa del Redentore a Venezia, mentre il Palio di Siena, che pure ha un forte connotato religioso, è maggiormente sentito dalla popolazione come una “festa della città”.

Nel periodo del Corpus Domini (tra maggio e giugno, a seconda della data della Pasqua) da non perdere anche le Infiorate, grandi tappeti floreali con scene artistiche che si tengono in molti comuni del centro-sud Italia. La più famosa, quella di Genzano di Roma, è affiancata da quelle che si tengono a Genazzano, Spello, Noto, Caltagirone, Fucecchio, Diano Marina, Pietra Ligure, Rocca di Papa (dove qui i fiori sono sostituiti da una miscela di segatura colorata, per richiamare la tradizione boschiva del paese).

Non solo autunno e primavera: anche le sagre d’estate sono davvero molto interessanti, come la Sagra del bollito di Predosa (Alessandria, Piemonte) oppure la Sagra dei ciccimmaretati di Stio (Salerno, Campania). Sempre alle porte di Roma, a inizio settembre, da non perdere la Sagra della Porchetta di Ariccia, con la distribuzione gratuita dei panini arricchiti da questo sfizioso prodotto locale, a base di carne di maiale aromatizzata e cotta al forno.