Home » Eventi » Sagra delle Tagliatelle Fritte. Monterubbiano (FE), 10-13 agosto 2019

Sagra delle Tagliatelle Fritte. Monterubbiano (FE), 10-13 agosto 2019

Monterubbiano (Fermo, Marche)
Sagra delle tagliatelle fritte di Monterubbiano

Torna l’appuntamento più gustoso dell’estate di Monterubbiano, quello con la 26esima Sagra delle Tagliatelle Fritte. Dal 10 al 13 agosto i visitatori potranno così assaggiare una delle specialità simbolo del comune fermano.

Dove si trova Monterubbiano?

Affacciata sul Mare Adriatico da un lato, e sulle valli d’Ete e dell’Aso, Monterubbiano sorge a quasi 500 metri di quota. Un piccolo borgo, poco più di duemila abitanti, interamente circondato dal verde.

Tra gli elementi di maggior pregio del borgo le Mura castellane con la Porta del Pero e la Porta San Basso. Di interesse anche la zona dell’antico Ghetto ebraico, risalente al XVI secolo e il trecentesco Palazzo Comunale.

Monterubbiano è già da qualche anno Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Cosa sono le tagliatelle fritte?

La preparazione delle Tagliatelle fritte di Monterubbiano è riservata esclusivamente entro il territorio comunale. Gli enti locali infatti ci tengono a preservare quella che è una ricchezza locale. Ovviamente si possono fare anche in casa, ma senza che diventi una produzione “industriale”.

Le tagliatelle vengono cotte alla maniera classica e condite con besciamella, ragù e parmigiano. Vengono poi “ridotte” in palline, impanate con uovo e pangrattato e fritte.

Si possono servire “al naturale” oppure accompagnandole con lo stesso ragù utilizzato come condimento.

La Sagra delle Tagliatelle Fritte

Nelle giornate del 10, 12 e 13 agosto 2019 si terrà la 26esima Sagra delle Tagliatelle Fritte di Monterubbiano. L’evento, che vuole promuovere questa specialità locale così amata da paesani e turisti, è promossa da Pro Loco e Comune di Monterubbiano, e si tiene proprio a ridosso del Ferragosto.

Un momento ottimo, con tante persone che visitano le Marche e il fermano, scoprendo così il meglio della cultura, della natura e dell’enogastronomia regionale. Come appunto le tagliatelle fritte, vera specialità da degustare nell’arco dei tre giorni con un contorno di musica, divertimento, visite guidate e tanto altro ancora.

Informazioni utili