Fagiolo stortino di Lucca, anellino giallo di Lucca

Condividi con:

Descrizione sintetica del prodotto
La pianta ha crescita indeterminata e maturazione scalare; è un rampicante notevolmente vigoroso e molto produttivo. Il baccello a maturazione si presenta, nel momento più idoneo alla raccolta, di colore giallo crema e di forma semicircolare (ricurvo); la dimensione del baccello è circa cm 2,5-3 di diametro e circa 5-6 cm di lunghezza. Il seme, a differenza di altri fagioli Anellini è di colore nero (gli altri solitamente hanno colore marrone o screziato); è piuttosto grande, circa 2 x 3 cm, ha forma ovale ed è leggermente schiacciato. Il fagiolo è consumato come legume fresco a baccello intero, prima che i fagioli giungano a maturità (data l’assenza quasi assoluta di filamenti coriacei nelle zone di sutura del seme: fagiolo “senza filo”).

Territorio interessato alla produzione: Si produce in Piana di Lucca e in misura minore in Versilia. Provincia: Lucca.

Cenni storici e curiosità
Introdotto in lucchesia da tantissimo tempo probabilmente importato dalle zone litoranee (Massa-Sarzana) si è ampiamente diffuso, per le sue qualità organolettiche e l’ottima produttività. Il fagiolo stortino di Lucca è ottimo in tutte le preparazioni tipiche dei cosiddetti fagioli mangiatutto ma, questo, vede esaltate le sue caratteristiche nella tipica preparazione “in umido”.