Fegatino sotto grasso

Condividi con:

Tecnologia di preparazione: l’impasto di questo insaccato é uguale a quello del salame della duja e cioè le carni di prima scelta e il grasso di pancetta vengono macinati a grana media, a questo si aggiunge un 10% di fegato di maiale finemente triturato, si concia con sale, pepe, aglio e salnitro e si insacca il tutto nel budello torto di manzo.

a) Materia prima: carni magre (coscio culatello), coppa, grasso di pancetta, fegato di maiale proveniente da allevamenti nazionali.
b) Coadiuvanti tecnologici: sale, pepe, aglio.
c) Additivi: salnitro

Maturazione: dieci giorni in locale riscaldato e ventilato, vengono poi messi sotto grasso fuso di suino.

Periodo di stagionatura: sotto strutto, da un minimo di 2 mesi ma anche per più di un anno.

Area di produzione: province di Novara e Vercelli. Rinomate quelle della zona collinare della bassa Val Sesia.