Formaggetta di Bonassola

Condividi con:

Materia prima: latte vaccino intero da razza piemontese o frisona. Alimentazione: foraggio tipico della zona di Bonassola (fresco o essiccato).

Tecnologia di lavorazione: il latte appena munto è cagliato con caglio liquido naturale. Dopo circa mezz’ora si procede alla rottura della cagliata. Dopo un giorno viene posto nelle fascere apposite. Raramente salato.

Stagionatura: circa due mesi, finché la crosta assume un colore rossastro.

Caratteristiche del prodotto finito: altezza: cm 8 circa; diametro: cm 15; peso: Kg 0,7-0,8; crosta: rossastra; pasta: giallo oro e compatta; forma: cilindrica. Resa 14%.

Area di produzione: Bonassola (SP) e zone limitrofe.

Calendario di produzione: tutto l’anno.

Video di Gusto