Frustignolo marchigiano

Condividi con:

Ingredienti

-fichi secchi gr. 750
-olio d’oliva, circa gr. 140
-farina di tritello (la parte più fine della crusca) gr. 100 cioccolato
-grattugiato gr. 90
-miele liquido gr. 90
-gherigli di noce gr. 80
-mandorle gr. 75
-zucchero semolato gr. 75
-uvetta passolina gr. 75
-cedro candito gr. 50
-pane grattugiato gr. 50
-noce moscata
-cannella in polvere
-mosto cotto
-un limone o un’arancia

Preparazione

Tenere a bagno i fichi in acqua tiepida per una notte. Estrarli poi dall’acqua e lavarli in altra acqua tiepida; quindi metterli in un recipiente, coprirli d’acqua e farli bollire, sino ad averli ben morbidi. Scolarli, asciugarli e poi tritarli grossolanamente, versarli in una grande terrina, unire l’uvetta fatta prima ammorbidire in acqua tiepida, il miele, lo zucchero e il cedro tritato. Scottare in acqua bollente le mandorle ed i gherigli di noce, poi pelarli; disporre le mandorle su una placca, farle tostare in forno, quindi spezzettarle. Spezzettare anche i gherigli di noce e unire tutto quanto agli altri ingredienti. Aggiungere il cioccolato, la farina di tritello e il pane: insaporire il composto con profumo di noce moscata, un pizzicone di cannella e la scorza grattugiata del limone o dell’arancia. Impastare unendo gr. 125 di olio e tanto mosto quanto ne occorre per ottenere un impasto dì giusta consistenza. Amalgamare perfettamente gli ingredienti, versarli in una capace fortiera bene oliata, porre il recipiente in forno caldo (160°) e cuocere il « frustingolo » sino a quando sarà divenuto di un bel colore bruno-dorato. Servirlo poi freddo.

Video di Gusto