Giuncatella abruzzese

Condividi con:

Materia prima: latte di pecora (60%) e di capra (40%), da razze miste. Alimentazione: pascolo estensivo naturale integrato da mangimi.

Tecnologia di lavorazione: si porta il latte crudo alla temperatura di coagulazione, aggiungendovi fermenti lattici più caglio. Dopo la coagulazione, la massa viene fatta sgrondare in cestelli di giunco (da cui il nome); il prodotto non viene salato, si consuma fresco. Resa 23-24%.

Stagionatura: non si effettua.

Caratteristiche del prodotto finito: altezza: cm 4-8; diametro: cm 13-18; peso: Kg 0,5-0,8; forma: variabile; crosta: assente; pasta: bianca cremosa; sapore: dolce acidulo, tipico della cagliata fresca.

Area di produzione: provincia di L’Aquila, Castelnuovo di S. Pio.

Calendario di produzione: tutto l’anno.

Video di Gusto