Il logo con la rana non indica la presenza di insetti nei cibi: smentita la fake news che gira sul web | Paesi del Gusto

Il logo con la rana non indica la presenza di insetti nei cibi: smentita la fake news che gira sul web

Francesco Garbo  | 07 Feb 2024  | Tempo di lettura: 2 minuti
Crediti foto: https://www.facebook.com/jafteausa/photos/t.100064771478496/383572325913745/?type=3

Avete presente quel logo verde con la rana sui prodotti del supermercato? L’avete mai notato? Ecco proprio questo logo è al centro di un dibattito sul web che lo vede protagonista. Sta circolando una bufala che spiegherebbe la presenza del logo nei prodotti dove è presente la farina di insetti. Inutile dire che si tratta di una fake news diffusa dal web, anche perché gli ingredienti presenti in un prodotto non sono rappresentanti da immagini ma dalla lista di ingredienti in etichetta. Ma capiamo meglio cosa sta succedendo.

Bufale da social, altro che insetti

I social sono la miniera di notizie false o montate ad arte per creare allarmismi inutili. Stavolta al centro della bufera c’è il logo con la rana che sarebbe un simbolo inequivocabile per segnalare la farina di insetti all’interno di quel determinato prodotto. Il logo però è quello della Rainforest Alliance ed è una certificazione che prova il rispetto di standard di sostenibilità ambientale e sociale, tutt’altro che un simbolo truffaldino.

Farina di rana nascosta nel cacao?

Il prodotto che più di tutti è protagonista dei video sui social è il Nesquik che oltre agli ingredienti classici ci propinerebbe la farina di insetti, prova assoluta il simbolo della rana. Insomma, questa storia non sta in piedi, diciamolo. Il logo rappresenta tutt’altro, anzi è un simbolo di garanzia, un prodotto certificato come alimento che tiene conto della sostenibilità sia sociale, sia economica che ambientale. Una certificazione attribuita da terzi che approvano il prodotto sotto questi tre aspetti. Tanti i prodotti con questo simbolo se ci facciamo attenzione, tutti quelli che si impegnati contro la deforestazione e lo sfruttamento del territorio e delle persone.

Ma non è finita qui, come spiegato in un precedente articolo, la farina di insetti è molto costosa e nessuna azienda ha l’interesse di buttare i soldi nascondendola nei prodotti senza comunicarlo. Quando arriveranno i prodotti con questo tipo di farina saranno ben distinti e divisi dagli altri, come i prodotti per celiaci, per intenderci. Questo malcapitato simbolo è stato messo al centro di polemiche già qualche anno fa, in periodo di Covid. In quel caso il simbolo rappresentava una relazione con i vaccini, ancora più assurdo.

In ogni caso documentarsi rimane sempre la migliore arma contro le bufale che quotidianamente infestano il nostro telefono, fare ricerche e su siti attendibili potrebbe evitarci figuracce o di credere a informazioni del tutto infondate.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur