In Sicilia si fanno dei biscotti davvero regali: le reginelle sono le delizie che parlano palermitano

Maddalena  | 04 Mag 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
riso al sesamo croccante

Nella bellissima isola di Sicilia, terra di arancini, di pasta ‘ncasciata e di mille altre delizie che stuzzicano il palato, si fa notare un’eccellenza della pasticceria palermitana che spicca su tutto il resto: le reginelle. Le reginelle, sono dei fantastici biscotti al sesamo, caratterizzati da una copertura croccante che conferisce loro un sapore unico e inconfondibile. Anche le reginelle, come tutte le ricette tipiche della tradizione siciliana, sono un esempio brillante di come combinando ingredienti semplici si possano creare delle leccornie irresistibili.

Cosa sono le reginelle?

biscotti al sesamo
biscotti al sesamo

Biscotti tipici soprattutto della zona di Palermo, le reginelle sono conosciuti anche con il nome di “biscotti regina” e sono realizzati con una base di pasta frolla, poi ricoperti con una più che generosa quantità di semi di sesamo tostati. Come spesso capita, a seconda delle zone dove vengono preparati, questi biscotti assumono nomi diversi: a Catania si chiamano “sesamini” e ad Agrigentonciminati”, perchè il sesamo in dialetto siciliano si dice “cimino”.

Ma ciò che accomuna ognuna di queste varianti è la fantastica croccantezza esterna che si alterna ad un’altrettanto piacevole morbidezza interna. Il caratteristico profumo del sesamo tostato da centinaia di anni si diffonde in tutte le cucine siciliane. Nate per lo più per i festeggiamenti in occasione della festa dei morti il 2 novembre, le reginelle sono ormai amate in ogni periodo dell’anno.

Le origini


semi di sesamo

Le origini delle reginelle sono molto antiche e profondamente radicate nella cultura palermitana, si ritiene infatti che la prima ricetta conosciuta risalga a diversi secoli fa. Grazie al sapore delizioso e alla loro versatilità, questi biscotti sono preparati spesso come accompagnamento di un , di una tisana o per concludere un pasto in bellezza. Se avete intenzione di stupire qualcuno, le reginelle possono essere un’idea sfiziosa per portare in tavola un pezzettino di storia siciliana e di quella delle sue genti.

Come preparare le reginelle a casa

In meno di un’ora, è possibile fare delle buonissime reginelle con pochi semplici mosse e il risultato è garantito.

INGREDIENTI

  • Farina 00: 500 g
  • Strutto: 160 g
  • Zucchero: 160 g
  • Latte intero: 50 ml
  • Uovo intero: 1
  • Lievito per dolci: 4 g
  • Scorza di arancia grattugiata: 1
  • Estratto di vaniglia: 1 cucchiaino
  • Sale: 1 pizzico
  • Semi di sesamo: q.b.

PROCEDIMENTO

Prepara la pasta frolla mettendo insieme farina e strutto, aggiungendo poi lo zucchero, l’uovo, il lievito, l’estratto di vaniglia e la scorza d’arancia grattugiata. Infine, unisci il latte a filo e aggiungi un pizzico di sale. Impasta fino a ottenere un composto morbido e compatto. Avvolgi l’impasto nella pellicola trasparente e lascialo riposare a temperatura ambiente per almeno mezz’ora.

Dai forma ai biscotti, ricavando dei cilindretti dall’impasto che hai lasciato riposare. Tagliali in pezzi della dimensione desiderata, prendili con le mani bagnate e passali nei semi di sesamo assicurandoti che siano ben ricoperti.

Cuoci le reginelle disponendole su una teglia rivestita con carta forno, in forno statico a 200°C per 20-25 minuti. Lasciali raffreddare di modo da gustare a pieno i diversi aromi di questi biscotti.

Conclusione: sperimentazione e abbinamenti

I suggerimenti per gustare al meglio le reginelle sono davvero i più disparati, è un dolce talmente versatile che puoi prepararlo praticamente per ogni occasione. Prova con una tazza di o un vino liquoroso rigorosamente siciliano, come il rinomato passito di Pantelleria. Contribuisci a mantenere viva la tradizione siciliana, orgoglio italiano in tutto il mondo.

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur