Caciocavallo podolico

Territorio interessato alla produzione: Aree interne della regione, a zootecnia estensiva

Descrizione sintetica del prodottoFormaggio a pasta filata da latte bovino, esclusivamente di razza podolica; comunque proveniente da allevamenti bradi o semibradi, con alimentazione basata principalmente sul pascolo. Di produzione locale a stagionatura variabile (da 15gg a più di 6 mesi), di forma globosa tipica, con testina e legatura di rafia, colore giallo paglierino, che tende a scurirsi con la stagionatura. Pezzatura di circa 1-2 Kg.

Fiordilatte

Territorio interessato alla produzione: Intero territorio regionale. In particolare la penisola sorrentina, Alto casertano Sannio, Irpinia e Vallo di Diano.

Descrizione sintetica del prodottoFormaggio fresco a pasta filata, molle, a fermentazione lattica, ottenuto con latte intero vaccino. Il latte utilizzato proviene da animali alimentati con foraggio solitamente ottenuto nella stessa area di produzione del formaggio. Ha forma sferoidale, leggermente schiacciata, di colore bianco meno gessoso rispetto alla mozzarella di bufala, rispetto alla quale ha anche un sapore meno forte (meno acidulo) e una maggiore compattezza della pasta. Il peso è variabile, con un massimo di circa 500 grammi.

Caciocavallino

Materia prima: latte vaccino, da razze miste. Alimentazione: pascolo estensivo naturale.

Tecnologia di lavorazione: la stessa del caciocavallo. Matura in 6-7 giorni, in ambiente fresco e aerato.

Stagionatura: dopo 7 giorni, le piccole sfere vengono messe sott’olio per 6 mesi circa. Resa 10%.

Caratteristiche del prodotto finito: forma: sferica non più grande di una noce; crosta: sottile, lucida, di colore bianco avorio; pasta: compatta priva di occhiature e fessurazioni; sapore: intenso, tendente al piccantino.

Area di produzione: San Gregorio Matese.

Calendario di produzione: tutto l’anno; i migliori sono quelli fatti in primavera.

Note: dopo sei mesi di stagionatura sott’olio, questo prodotto esprime il massimo della fragranza.