Langhe DOC

Zona di produzione: novantaquattro comuni in provincia di Cuneo, mentre per il Langhe Arneis l’area di produzione è di trentuno comuni della stessa provincia

Vitigni:

Gradazione alcolica minima: Favorita 10,5 gradi. Rosso e Freisa: 11 gradi.

Caratteristiche organolettiche: Langhe Doc Favorita: colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, odore abbastanza intenso e altrettanto persistente, fruttato alla mela verde, floreale, sapore secco, poco caldo, poco morbido, fresco, abbastanza sapido, debole di corpo, abbastanza equilibrato con sensazione finale amarognola. Langhe Doc Rosso: colore rubino tendente al granato, odore caratteristico, vinoso, intenso, sapore asciutto e di buon corpo. Langhe Doc Freisa: colore rosso rubino o rosso cerasuolo, odore caratteristico e delicato, sapore amabile o secco, fresco, morbido oppure vivace.

Tipologie: Rosso, Bianco, Nebbiolo, Dolcetto, Freisa, Favorita, Chardonnay e Arneis

Abbinamenti: Favorita: antipasti di crostacei, primi piatti di pasta con sugo bianco di crostacei e verdure, risotti in bianco conditi con uova e pezzetti di prosciutto cotto, zucchine alla besciamella, pesci bolliti in salsa di maionese. Langhe Doc Bianco: uova al burro e cocktail di gamberi. Rossi: bolliti, salumi cotti e carni di vitello.

Riferimenti normativi: La Doc Langhe è stata riconosciuta con DM del 22.11.1994, pubblicato sulla GU 283 del 03.12.1994

Dolcetto delle Langhe Monregalesi DOC

Zona di produzione: le colline a cavallo del fiume Tanaro in provincia di Cuneo e precisamente l’intero territorio dei comuni di Briaglia, Castellino, Tanaro, Igliano, Marsaglia, Niella Tanaro e parzialmente i comuni di Carru’, Mondovi’, Murazzano, Piozzo, San Michele Mondovi’ e Vicoforte. Sono da considerarsi idonei unicamente i vigneti collinari di giacitura ed orientamento adatti ed i cui terreni siano preminentemente argilloso-calcarei o calcareo-silicei esclusi quelli del fondovalle.

Vitigni: Dolcetto.

Resa massima per ha: 70 qli.

Resa massima di uva in vino: 70%.

Gradazione alcolica minima: 11%.

Acidita’ totale minima: 5,5 per mille.

Estratto secco netto minimo: 20 per mille.

Invecchiamento: nessuno.
Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino vivo; profumo vinoso, gradevole, caratteristico; sapore asciutto, gradevole, amarognolo, di moderata acidita’, di discreto corpo.

Qualificazioni: con una gradazione alcolica del 12% ed un invecchiamento di un anno, puo’ portare la qualifica “Superiore”.

Tipologie: nessuna.

Abbinamenti :minestre, asciutte ed in brodo, primi piatti con salse saporite; arrosti di carni bianche