Itinerari in moto del Piemonte per gli appassionati di due ruote

Condividi con:

 

Itinerari in moto Piemonte: i castelli

Chi ama le moto ci tiene ancora di più degli automobilisti: la scelta dell’itinerario è fondamentale per godersi una vacanza, anche di poche ore, sulle due ruote.

E se oltre alla meraviglia paesaggistica si aggiunge anche un tono mistico e romantico, la scelta per l’itinerario migliore da fare in moto in Piemonte è senza dubbio un tour di alcuni dei tanti castelli disseminati nella regione.

In sella, dunque, alla scoperta di manieri e dimore di un tempo. Da dove cominciare se non dalla Strada Romantica, sulle colline di Busca. A soli 90 km da Torino, ci si arriva percorrendo la A6 in direzione Moncalieri, prendendo l’uscita Fossano. In moto ci si gode al massimo la dolcezza del percorso collinare, sullo sfondo l’imponenza del Monte Viso. Il Castello del Roccolo di Busca è incantevole e rappresenta  un perfetto esempio di castello neogotico. Fortemente voluto dei Marchesi Taparelli d’Azeglio fu edificato nella prima metà dell’Ottocento per volere soprattutto di Massimo Taparelli D’Azeglio e sua moglie, che scelsero la località come il loro incantato nido d’amore.Per la sua costruzione furono impiegati trent’anni.

Itinerari in moto Piemonte:Rosignano Monferrato e il Castello di Uviglie 

Torniamo in sella e attraversiamo un altro percorso bellissimo da percorrere in moto.  Le strade provinciali che conducono al casello autostradale di Alba, garantiscono scenari bellissimi e panorama mozzafiato, attraversando Bra e scorgendo sullo sfondo la famosa Barolo. Dopo circa cento km si arriva a Rosignano Monferrato, dove sorge il Castello di Uviglie. Costruito intorno al 1200,se ne può ammirare il meraviglioso parco ed è possibile non solo visitarlo ma restare a dormire. Una esperienza romantica da non perdere.

Dopo il meritato riposo, mettiamo di nuovo chilometri sotto le ruote e cominciamo il nostro viaggio verso Torino, per passare dall’altra parte e arrivare a San Secondo di Pinerolo, dove ci aspetta il bellissimo Castello di Miradola. Questo edificio, recentemente recuperato e riportato agli antichi fasti, va visitato innanzitutto per la bellezza del parco e del giardino: una infinità di rose e ortensie, una foresta di bamboo, conferiscono un tono fiabesco e romantico alla costruzione. Che non è solo un museo; ogni anno vengono organizzate rassegne canore, eventi, mostre e rappresentazioni.

Itinerari in moto Piemonte: a Pralormo tra i tulipani

A soli 65 km dal Castello di Mirandola, possiamo scegliere tra vari itinerari per condurre la nostra moto a Pralormo. Il più veloce, e non meno bello, ci fa seguire la strada provinciale 23 del Colle del Sestriere fino alla A55, l’autostrada che lasceremo per imboccare la E70 e dirigerci verso la città dei tulipani, Pralormo appunto. L’evento annuale chiamato Messer Tulipano celebra l’inizio della primavera, e se avete la possibilità di andarci in questo periodo potrete godere della bellissima rassegna florivivaistica famosa in tutta Europa, oltre a poter visitare il magnifico Castello di Pralormo. Anche qui ci accoglie, come si addice ai migliori castelli,  uno spettacolare parco con le bellissime serre ricche di orchidee di specie diverse. Costruito dalla famiglia Anterisio nel XIII secolo, è protetto da  un fossato  e un ponte levatoio che ne connotano ulterirmente la vocazione difensiva. Bellissimo.

Itinerari in moto Piemonte: il Labirinto di Masino

Se il viaggio finora è stato particolarmente romantico la prossima tappa del nostro itinerario lo renderà ancor più suggestivo e misterioso: a cento chilometri circa da Pralormo, poco lontano da Ivrea,  ci imbattiamo nel Castello di Masino, a Caravino, tra Ivrea e Vercelli. L’ubicazione dell’edificio è particolarmente felice: da esso si domina la attigua Valle d’Aosta e il panorama offre uno spettacolo davvero unico. Ma non è l’unica cosa bella del Castello, che è impreziosito da sontuosi saloni, camere da letto da sogno e scorci incredibili. Gli affreschi settecenteschi sono di rara bellezza e in uno stato di conservazione eccellente. Il Salone degli Stemmi, e l’affrescata Cappella di San Carlo, la Galleria degli Antenati e quella dei Poeti, sono il preludio alla visita delle due stanze d’onore: l’Appartamento della Regina e quello del Vicerè. Quest’ultima ospita la Camera dei Giochi nella quale sono esposti un grande biliardo, una dama e la tombola.

Ma quello che rende unico il Castello di Masino e accresce il fascino del nostro itinerario in moto tra i castelli piemontesi è senza dubbio il famoso Labirinto di siepi settecentesco  ricavato nel parco. Lungo 1 km conta oltre 2.000 siepi e non mancano le sorprese. È il secondo labirinto più grande d’Italia e l’esperienza di perdersi all’interno è assolutamente da provare. La torre centrale, consente di ritrovare la via, sovrastando dall’alto il labirinto di siepi.

Itinerari in moto Piemonte: le stanze ducali di…Rivombrosa

L’ultima tappa del nostro itinerario in moto in Piemonte ci porta a pochi km da Caravino, nel piccolo centro di Agliè, dove si erge, imponente, il Castello Ducale di Agliè. L’opera è davvero imponente: le sue 300 stanze e il suo immenso parco furono ristrutturate dai Savoia che lo scelsero come residenza delle reali villeggiature, tappa ideale per concludere il nostro viaggio sulle ali della storia e delle nostre due inseparabili ruote.

 

 

 

Video di Gusto