La Camera dei Deputati si appresta a dichiarare il divieto del cibo sintetico in Italia | Paesi del Gusto

La Camera dei Deputati si appresta a dichiarare il divieto del cibo sintetico in Italia

Claudia Rapparelli  | 30 Ott 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti
carne sintetica

La carne sintetica è oggetto di un dibattito in corso da diversi anni, con vantaggi ambientali evidenti, ma alcune preoccupazioni legate alla sua produzione. Mentre la produzione di carne in vitro può ridurre significativamente l’impatto ambientale associato all’allevamento di animali per il consumo di carne, rimangono interrogativi riguardo allo smaltimento del siero animale utilizzato nella coltura delle cellule muscolari. Questo siero, spesso proveniente da feti di vitelli o altri animali, solleva preoccupazioni etiche e ambientali, poiché la sua gestione sostenibile è ancora una sfida aperta.

Come viene prodotta la carne sintetica

Il processo di produzione della carne sintetica coinvolge una serie di fasi. Inizialmente, vengono prelevate cellule staminali da animali vivi o da carne fresca. Successivamente, queste cellule vengono fatte proliferare in un bioreattore, per simulare il processo naturale che avviene all’interno del corpo di un animale. Una volta che le cellule staminali si sono moltiplicate, vengono lavorate per creare le fibre muscolari necessarie per ottenere un prodotto simile alla carne trita, che può quindi essere compattato e utilizzato come carne sintetica.

Dibattito aperto

In Europa, il “dibattito” sulla carne sintetica è oggetto di discussione aperta. Il Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare in Italia, Francesco Lollobrigida, ha annunciato che il 6 novembre è prevista una discussione alla Camera dei Deputati sul disegno di legge per l’approvazione definitiva del divieto del cibo sintetico in Italia. Questo dibattito è parte di una più ampia riflessione sull’uso e la regolamentazione della carne sintetica nell’Unione Europea, con molte nazioni che stanno valutando la possibilità di introdurre restrizioni o divieti simili. Si tratta di una tematica complessa e dibattuta, che coinvolge aspetti legati alla sicurezza alimentare, all’ambiente e all’etica, e che richiede una riflessione approfondita e un dialogo costruttivo per affrontare le sfide e le opportunità legate alla carne sintetica.

carne sintetica

Cosa ne pensano gli italiani

Secondo i risultati di un’indagine condotta da Coldiretti, quasi un italiano su quattro si dichiara contrario all’uso di cibo sintetico. Questo dato riflette l’opinione diffusa in Italia, dove molti cittadini sono preoccupati dalle implicazioni legate all’adozione di alimenti prodotti in vitro. L’indagine sottolinea la crescente consapevolezza e attenzione dei consumatori riguardo alla provenienza e alla qualità degli alimenti che finiscono sulle loro tavole.

Claudia Rapparelli
Claudia Rapparelli


Ultimi Articoli

©  2023 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur