La ricetta dei fiori di glicine fritto che sta spopolando sui social | Paesi del Gusto

La ricetta dei fiori di glicine fritto che sta spopolando sui social

Francesco Garbo  | 02 Mag 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti

In questi giorni sta spopolando sui social la ricetta del glicine fritto. Ma si può davvero mangiare il glicine o fa male? La pianta del glicine è una rampicante appartenente alla famiglia delle fabacee il cui nome scientifico è Wisteria floribunda. La parte commestibile di questa pianta sono solo ed esclusivamente i petali, lo stelo non è edibile. Oltre alla versione fritta i fiori di glicine si possono gustare anche nello yogurt insieme ad un cucchiaio di miele per rendere più gustoso il vostro spuntino oppure per arricchire l’insalata sia visivamente che nel gusto.

SCHEDA SINTETICA

  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 5 minuti
  • Dosi: per 3 persone
  • Difficoltà: facile

Ingredienti

150g farina 0 (o farina di riso)
Fiori di glicine
Acqua fredda q.b.
Sale q.b.
Olio per friggere q.b.

Caratteristiche

Tipologia piatto: Dolce
Sapore: Vegetariano
Dove fare la spesa: Gastronomia, frutteria

Preparazione

Passaggi per la preparazione: 5

  • 3 preparazione generale
  • 1 cottura
  • 1 impiattamento
  1. Lavare delicatamente i fiori di glicine facendo attenzione a non romperli.
  2. Preparare la pastella versando a filo l’acqua sulla farina e mescolando con una frusta fino ad ottenere una consistenza collosa.
  3. Passare i fiori di glicine nella pastella e tuffarli nella pentola con l’olio fatta riscaldare precedentemente.
  4. Scolare i fiori quando saranno ben croccanti e far asciugare su carta assorbente.
  5. Salare e servire.
Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur