Minestra maritata: ricetta della nonna e trucchi per prepararla | Paesi del Gusto

Minestra maritata: ricetta della nonna e trucchi per prepararla

Aurora De Luca  | 04 Feb 2024  | Tempo di lettura: 2 minuti
minestra maritata

La Minestra Maritata è un piatto che racchiude l’essenza della cucina campana, celebrando il matrimonio perfetto tra ingredienti umili e ricchi di sapore. La sua origine si perde nella tradizione napoletana, dove la combinazione di verdure e carni diverse crea un piatto unico e inconfondibile, ideale per le giornate più fredde. La sua realizzazione vede l’unione di cavolo nero, cicoria, scarola, cotenne di suino, salsiccia e costine di maiale, tutti ingredienti che, sebbene variabili secondo le ricette familiari, rimangono irrinunciabili per definire il piatto​​.

Una minestra facile e nutriente: ecco le sue proprietà

minestra maritata cavolo nero

La Minestra Maritata è un piatto estremamente nutriente. Le verdure forniscono vitamine e minerali essenziali, mentre le varie carni offrono proteine di alta qualità e grassi, rendendo il piatto un’eccellente fonte di energia sostenuta. La combinazione di verdure a foglia verde con carni rosse e bianche porta a un equilibrato apporto di ferro, potassio e fibre, essenziale per una dieta varia e completa.

Prepariamo insieme la ricetta della Minestra Maritata

minestra maritata

Scheda Tecnica della Ricetta

  • Tipo di ricetta: Primo piatto tradizionale
  • Tempo di preparazione: Variabile, richiede una lunga cottura
  • Numero di persone: Adattabile
  • Grado di difficoltà: Medio

Ingredienti Essenziali

  • Verdure: cavolo nero, cicoria, scarola, bietole
  • Carni: cotenne di suino, salsiccia, costine di maiale, piedino di maiale
  • Aromi: sedano, cipolla, carota
  • Condimenti: sale, pepe, Parmigiano Reggiano DOP, olio extravergine d’oliva​​.

Procedimento

Il cuore della preparazione della Minestra Maritata risiede nella lenta cottura delle carni in un brodo ricco, al quale verranno poi aggiunte le verdure tagliate grossolanamente. Il segreto sta nel bilanciamento dei sapori e nella cottura prolungata, che permette agli ingredienti di fondersi perfettamente, creando quel connubio “maritato” che dà il nome al piatto. La carne, una volta cotta, viene separata dal brodo, tagliata a pezzi e poi reintegrata insieme alle verdure per l’ultima fase di cottura​​​​.

Abbinamenti Vinicoli

La ricchezza di sapori della Minestra Maritata chiama al fianco vini rossi strutturati, capaci di sostenere la complessità del piatto senza essere sopraffatti. Un Aglianico del Taburno o un Taurasi sono scelte ideali, con il loro corpo robusto e i tannini ben presenti, in grado di equilibrare la ricchezza delle carni e la freschezza delle verdure.

In questo viaggio culinario, la Minestra Maritata si rivela non solo un piatto, ma una vera e propria esperienza che racconta storie di tradizioni e sapori autentici, invitandoci a esplorare le profondità della cucina napoletana.

Scopri su Paesi del Gusto altri imperdibili Ricette tipiche!

Aurora De Luca
Aurora De Luca


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur