Non è pinsa, è pinza! Ecco il dolce a base di polenta che viene dal Veneto | Paesi del Gusto

Non è pinsa, è pinza! Ecco il dolce a base di polenta che viene dal Veneto

Aurora De Luca  | 14 Gen 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
pinza veneta

La Pinza Veneta è un dolce tradizionale del Veneto, tipico del periodo autunnale e delle festività natalizie. Questo dolce rustico, conosciuto anche come “pinsa” in dialetto, è un simbolo della cultura contadina veneta. Preparato solitamente durante il periodo della Befana, è un dolce che si gusta tradizionalmente durante i falò dell’Epifania, accompagnato da vin brulè. La Pinza è un esempio di come ingredienti semplici possano trasformarsi in una delizia saporita e gustosa, che racconta storie di famiglie e tradizioni locali.

Al palato: una texture inconfondibile

La Pinza Veneta si distingue per la sua texture morbida e il sapore dolce, arricchito da frutta secca e spezie. La combinazione di farina, farina di mais, uvetta, pinoli, semi di finocchio, e fichi secchi, insieme alla grappa, crea un mix di sapori unico. Dal punto di vista nutrizionale, la Pinza è ricca di carboidrati e ha un buon apporto energetico, ideale per le fredde giornate invernali.

Prepariamo insieme questo piatto tradizionale

Scheda Tecnica della Pinza Veneta

  • Tipo di Ricetta: Dolce Tradizionale Veneto
  • Tempo di Preparazione: Circa 2 ore (incluso il tempo di lievitazione)
  • Tempo di Cottura: 60 minuti
  • Porzioni: Serve circa 8 persone
  • Grado di Difficoltà: Medio

Ingredienti

    • 150 g di farina
    • 150 g di farina di mais fioretto
    • 1 bustina di lievito di birra secco
    • 75 g di uvetta
    • 30 g di pinoli
    • 30 g di semi di finocchio
    • 6 fichi secchi
    • 1 bicchierino di grappa
    • 125 g di zucchero
    • Un pizzico di sale
    • Latte q.b.

Preparazione

    1. Mettere a bagno l’uvetta in acqua calda e tagliare i fichi secchi a piccoli pezzi.
    2. In una terrina, mescolare le due farine, il sale e lo zucchero.
    3. Intiepidire il latte, sciogliere il lievito e aggiungerlo alle farine insieme alla grappa.
    4. Mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo, aggiungendo latte se necessario.
    5. Lasciare lievitare l’impasto fino al suo raddoppio.
    6. Aggiungere l’uvetta, i fichi, i semi di finocchio e i pinoli all’impasto lievitato.
    7. Versare il composto in una teglia rivestita di carta forno e lasciar riposare per circa 30 minuti prima di cuocere in forno a 180° per 60 minuti.

Abbinamenti Vinicoli

vino moscato

La Pinza Veneta si abbina perfettamente con vini dolci e liquorosi, come il Recioto di Soave o un buon Moscato. Questi vini, con il loro equilibrio tra dolcezza e acidità, esaltano i sapori del dolce, creando un’armonia perfetta per una degustazione tipicamente veneta.

Conclusione

La Pinza Veneta è più di un semplice dolce; è un viaggio nella tradizione culinaria veneta, un modo per scoprire e apprezzare la semplicità e la ricchezza dei sapori di una volta. Ogni morso è un tuffo nella storia e nella cultura di una regione ricca di tradizioni culinarie.

Scopri su Paesi del Gusto altre imperdibili Ricette Tipiche!

Aurora De Luca
Aurora De Luca


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur