La strada del vino Refosco, sulle colline del Friuli Venezia Giulia

Vino Refosco in Friuli

Sulle splendide colline del Friuli Venezia Giulia, andiamo alla ricerca dei vigneti migliori del Refosco (dal peduncolo rosso e di Faedis), uno dei simboli più diffusi e conosciuti del rosso friulano. Un itinerario che scopre i sapori autoctoni del Friuli, tracciando una linea concreta tra le strade di una delle regioni più belle d’Italia.

Incastonato tra il Veneto, il Trentino Alto Adige e la vicina Slovenia, il Friuli Venezia Giulia è ricco di tradizioni e pietanze locali di primo livello. Tra queste si annoverano i tanti vini pregiati, tra i quali spicca l’indigeno Refosco, sinonimo di qualità e sapore unico.

In questo viaggio di più di 50 chilometri scopriamo a fondo questa zona produttiva friulana, cullandoci tra i vigneti e i paesi simbolo di questo bellissimo angolo d’Italia, che corrisponde alla provincia orientale di Udine.

In Breve

  • Partenza: Tarcento (Udine)
  • Arrivo: Rocca Bernarda – Premariacco (Udine)
  • Km totali: 53
  • Cosa puoi vedere: Museo archeologico e naturalistico di Tarcento (Tarcento), Castello di Partistagno (Attimis), Chiesetta di Madonna di Zucco in Castello di Zucco (Faedis), Castello Canussio (Cividale del Friuli), Ponte del Diavolo (Cividale del Friuli), Tempietto Longobardo (Cividale del Friuli), Castello di Manzano (Manzano), Abbazia di Rosazzo (Manzano), Rocca Bernarda (Premariacco)
  • Cosa puoi gustare: cjarsons, orzotto, formaggio Montasio DOP, San Daniele DOP, la gubana
  • Comuni principali attraversati: Tarcento, Attimis, Faedis, Cividale del Friuli, Manzano, San Giovanni al Natisone, Premariacco

La strada del vino Refosco: l’itinerario

Il nostro viaggio si addentra nei cosiddetti Colli Orientali del Friuli, a est della città di Udine. Questa zona della provincia del capoluogo friulano è molto fertile per i vigneti del Refosco dal peduncolo rosso, senza dimenticare altre varianti comunque pregiate dello stesso Refosco.

Si parte da Tarcento, a nord di Udine e a est del fiume Tagliamento. Qui potete visitare il Museo archeologico e naturalistico di Tarcento, che vi porterà alla scoperta della storia, della flora e della fauna del luogo.

Proseguendo con il nostro itinerario alla scoperta dei vini Refosco, ci incamminiamo in direzione sud-est verso Attimis. Nella frazione Borgo Piccoli visitate il Castello di Partistagno, davvero suggestivo, incastonato nel bosco.

La tappa seguente è Faedis, particolarmente interessante per i nostri fini. Qui viene coltivato e prodotto proprio il Refosco di Faedis, variante del Refosco, noto anche come Refosco Nostrano, che si trova lungo questa zona della pedemontana friulana. Qui potete visitare la cittadina e il Castello di Zucco con l’omonima chiesetta, dalla quale è possibile ammirare un panorama davvero speciale sulle colline udinesi.

Ponte del Diavolo, Cividale del Friuli
L’antico e suggestivo Ponte del Diavolo, Cividale del Friuli

La prossima fermata potete farla invece a Cividale del Friuli, uno dei comuni cardine del vino rosso Refosco dal peduncolo rosso. Qui ci sono diverse cose da vedere: il Castello Canussio, dove è possibile prenotare le visite guidate, l’ammaliante Ponte del Diavolo, simbolo della città, che sovrasta il fiume Natisone dal 1442, e lo storico Tempietto Longobardo, la testimonianza architettonica più importante e meglio conservata dell’epoca longobarda.

Lungo il percorso, proseguite fino a Manzano, dove è consigliato sostare per ammirare i resti del Castello di Manzano: un luogo ricco di storia e tante leggende. Sempre a Manzano potete visitare anche l’Abbazia di Rosazzo, prima di concludere il nostro itinerario nella località di Rocca Bernarda, nel comune di Premariacco.

Il vino Refosco

Uno dei simboli vitivinicoli del Friuli Venezia Giulia, il vino Refosco è una varietà molto apprezzata di rosso. Sebbene cambino gusto e proprietà organolettiche da zona a zona, le varietà principali di Refosco che potrete assaggiare e bere nel nostro itinerario sono quelle dal peduncolo rosso e di Faedis.

Le prime tracce di Refosco negli annali risalgono addirittura al 1400. Questo vino, che aveva perso considerazione a metà secolo scorso, oggi è uno dei fiori all’occhiello della produzione friulana.

La nostra zona di riferimento, vale a dire quella dei Colli Orientali del Friuli, è molto adatta alla coltivazione del Refosco. Le correnti miti che provengono dal mare rendono fertili anche le alture, legandosi a condizioni di clima poco piovose.

Sia il Refosco Nostrano (o di Faedis) che il Refosco dal peduncolo rosso hanno un grado alcolico piuttosto elevato, prediligendo un tempo piuttosto lungo d’invecchiamento per mostrare tutte le proprie qualità. Il colore rosso, rubino molto netto, è sinonimo di sapore e struttura importanti, con tracce di mora, prugna e erbe al palato.

Manzano
Il caratteristico borgo di Manzano

Eventi e Manifestazioni

  • Fiera dei Vini – Corno di Rosazzo

Questa fiera è nata nel lontano 1970, sotto la spinta di un gruppo di viticoltori locali. Negli anni si è costituito il comitato promotore, che ha lo scopo primario di promuovere il turismo, la promozione enologica e il territorio, con incontri ed eventi diretti alla scoperta dei prodotti tipici locali. Nel 2019 toccherà quota 50 edizioni.

  • Festa della Sedia – Manzano

Organizzata solitamente a luglio dalla pro loco locale, la festa della sedia è tipica di Manzano. Un week end di musica, intrattenimento ed eventi locali. In programma concerti bandistici, laboratori, mercati, balli e stand con ottime prelibatezze gastronomiche del luogo. Ovviamente anche il vino.

  • Palio di San Donato – Cividale del Friuli

Nato nel 2000, è un evento autoctono della città ducale. Nei tre giorni di manifestazione, i partecipanti di Cividale rievocano il torneo che, a celebrazione del santo patrono, veniva bandito in paese il 21 agosto di ogni anno, dal XIV secolo al 1797. Il palio attira ogni anno tantissimi turisti da tutto il Friuli e dalle altre regioni limitrofe.

Dove mangiare e dove dormire

  • Le Cucagne – Via Ca’ Bertossi 93, Faedis

Immerso nelle verdi colline di Faedis, l’agriturismo Le Cucagne, dista pochi chilometri da Udine e da Cividale, situato nel territorio di Faedis. Un posto perfetto per sostare e per gustare i prodotti tipici locali lungo il nostro itinerario.

  • Le Badie, Albergo Ristorante – Via Emanuele Lodi 1, località Rosazzo, Manzano

Potete alloggiare e mangiare a Le Badie. Il ristorante cucina pochi piatti ma locali e di ottima qualità, seguendo la stagionalità dei cibi. Anche questa è un’ottima scelta se volete intraprendere l’itinerario nel cuore del Refosco. A maggio, nel vicino Corno di Rosazzo, si tiene anche la Fiera dei Vini.

  • Enoteca De Feo – Via Adelaide Ristori 29, Cividale del Friuli

Se volete gustare il Refosco dal peduncolo rosso e altri vini locali potete sicuramente sostare all’Enoteca De Feo, in pieno centro a Cividale del Friuli. Ottima anche la scelta dei primi, per nulla scontati. Inutile dire che un pranzo o una cena qui sono molto consigliati, indipendentemente dall’itinerario.

Emanuele Di Baldo