La tradizione produttivo-paesaggistica dell’Alloro di Grottammare

Redazione  | 20 Set 2023  | Tempo di lettura: 5 minuti

Grottammare è una bellissima città costiera nel sud delle Marche: è soprannominata la Perla dell’Adriatico ed è nota per le sue bellissime spiagge e il suo meraviglioso borgo antico che si affaccia sul mare.

È la meta ideale per chi ha bambini, grazie alle sue spiagge sabbiose e l’acqua cristallina e molto bassa fino alla scogliera: ideale per le vacanze estive, vista la sua piccola dimensione che concentra una serie di punti di interesse. Il centro storico è una zona deliziosa da esplorare e da godere, con vicoli stretti, architettura medievale ed edifici ben conservati. La piazza principale, Piazza Peretti, è un punto focale e spesso ospita eventi, brulicante nel periodo estivo e più tranquilla negli altri mesi, si anima tutto l’anno grazie alle innumerevoli iniziative.

La città ospita diverse bellissime chiese, tra cui la Chiesa di San Pio V, la Chiesa di Sant’Agostino e la Chiesa di San Giovanni Battista, ognuna con il proprio stile architettonico unico. Il Palazzetto Baviera del XVIII secolo è un notevole gioiello architettonico: presenta un’elegante facciata e splendidi giardini. Il Lungomare De Gasperi è una pittoresca passeggiata che si estende lungo la costa, un luogo perfetto per fare jogging, andare in bici sulla lunghissima pista ciclabile o semplicemente rilassarsi guardando il mare. Grottammare fa parte della famosa Riviera delle Palme grazie a queste imponenti piante che non solo disegnano l’architettura del luogo, ma regalano una meravigliosa ombra naturale insieme alle preziose pinete di cui la città è dotata.

Un panorama mozzafiato

Grottammare Alta, conosciuta anche come Grottammare Vecchia, è la parte storica e più antica del comune: arroccata su una collina che domina il mare Adriatico, è caratterizzata dalla sua architettura medievale, con strade strette e un’atmosfera affascinante.

Le mura sono ben conservate e conferiscono un’atmosfera caratteristica: Piazza Peretti con i suoi caffè, ristoranti e negozi è il luogo ideale per rilassarsi e gustare la cucina locale. La gastronomia offre una quantità di prodotti tipici che soddisfa davvero tutti i palati: dalla cucina di pesce particolarmente apprezzata anche per il pescato locale, alle Olive Ascolane del Piceno DOP, ai vini prestigiosi a disposizione nelle varie denominazioni e tipologie. Palazzo Priori e la Chiesa di San Giovanni Battista che si incontrano passeggiando per le stradine, sono tra i preziosi elementi che vanno a costituire il borgo antico, tra i più belli d’Italia. Grottammare Alta offre splendide viste panoramiche sul mare Adriatico e sulla costa circostante: la posizione elevata permette ai visitatori di godere di panorami mozzafiato sul mare e sulla città sottostante. La combinazione di monumenti storici, scorci pittoreschi e l’atmosfera autentica ne fanno una destinazione popolare per i turisti che cercano la bellezza in tutte le sue forme.

La pianta sacra al Dio del sole

L’alloro è un arbusto sempreverde che, lasciato crescere, diventa un bellissimo albero: noto scientificamente come Laurus nobilis, originario della regione mediterranea, la sua inconfondibile caratteristica aromatica lo rende una delle piante più apprezzate. L’alloro è tradizionalmente utilizzato in cosmetica, ideale per la beauty routine: contiene importanti principi attivi, è una pianta ricca di nutrienti e questo era stato già intuito in tempi molto remoti. Il sapone d’Aleppo non ha bisogno di molte presentazioni, viene dalla Siria ed è antichissimo. L’Olio di alloro, aromatico e fragrante, viene utilizzato in aromaterapia come calmante e antistress: ideale per i massaggi e la cura dei capelli.

In cucina le foglie di alloro sono utilizzate per insaporire vari piatti della tradizione mediterranea: hanno un gusto leggermente amaro e possono essere usate sia fresche che essiccate. Le foglie di Alloro sono comunemente utilizzate in zuppe, stufati, salse e marinate per infondere ai piatti il loro caratteristico aroma: di solito vengono aggiunte intere al piatto durante la cottura e rimossi prima di servire, poiché risultano essere dure e avere un sapore forte se mangiate direttamente. Oltre agli usi culinari, le foglie di alloro sono state storicamente utilizzate per creare corone di alloro come simboli di vittoria e onore in tempi antichi, oggi utilizzate per celebrare i neolaureati.

Tradizione e innovazione

I vivaisti di Grottammare si dedicano a questa produzione con grande tenacia e dedizione, tanto che negli ultimi tempi sono stati individuati obiettivi ambiziosi, a cominciare dalla sostenibilità ambientale, tema ormai caro a tutti. Iniziative come il vaso di plastica riciclata sono importanti segnali per puntare molto in alto e ambire ad un meritato riconoscimento da parte dell’Europa. È in atto un progetto virtuoso per il riconoscimento dell’Alloro di Grottammare, un cammino che porterà sicuramente ad una certificazione visto l’impegno corale per valorizzare al meglio questa produzione. Si sa quanto sia importante per il territorio, che va dal Tesino fino all’Aso, avere una certificazione che attesti le qualità del prodotto di riferimento: è un sistema che permette a chi se ne occupa di dare il massimo, mettendo insieme tutte le strategie possibili in termini di innovazione e rispetto delle tradizioni. Il consumatore finale invece ha, non solo una serie di garanzie sul prodotto, ma si trova in mano tutta la tipicità che rende unico il suo acquisto. I numeri della produzione sono alti, siamo a circa otto milioni di piante di alloro, tra piante edibili ed ornamentali, che si presentano in diverse tipologie: queste piante sono destinate non solo al mercato nazionale, ma anche al nord-est dell’Europa. Si punta quindi al marchio e ad un logo che renda i vasetti di questa pianta immediatamente riconoscibili, in modo tale da rendere Grottammare capoluogo indiscusso dell’alloro: il binomio turismo e vivaismo è la carta vincente per il futuro di questa meravigliosa zona, che ha già tanto da offrire.

Redazione
Redazione


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur