Le 5 mete del turismo gastronomico dell’estate 2018

Le 5 mete del turismo gastronomico dell'estate 2018
Lago di Bracciano

L’estate è ormai arrivata e nelle conversazioni diventa sempre più frequente la fatidica domanda: dove andrai per le vacanze? Secondo l’ultima ricerca realizzata da italiani.coop e Robintur per l’estate 2018, tre milioni e mezzo di italiani in più rispetto al 2017 pensano di fare un viaggio. Dai dati emerge che tra le mete di riferimento, le preferenze dei turisti saranno per l’Italia (61% vs 39%) e in particolare per nuove esperienze all’insegna della riscoperta della natura.

Il Bel Paese, infatti, risulta molto gradito per le bellezze paesaggistiche, culturali e gastronomiche. Natura e gastronomia diventano gli ingredienti per una fuga caratterizzata da nuove esperienze alla scoperta degli eventi locali, in particolare sagre. Ogni regione, infatti, si distingue per le proprie specialità culinarie e, non a caso, in moltissimi paesini in estate ci sono eventi dedicati a leccornie che provengono dalla tradizione locale.

Per ispirare e offrire suggerimenti per vacanze all’insegna della natura e del gusto, ecco 5 idee e destinazioni per un’estate all’aria aperta e a contatto con il nostro territorio.

1- Toscana

A circa 4 chilometri di distanza da Borgo San Lorenzo c’è Luco di Mugello, un piccolo paesino che sorge sulle colline toscane. Tra venerdì 15 e domenica 17 e tra venerdì 22 e domenica 24 giugno si celebra la 64° edizione della Sagra del Tortello. Le specialità della cucina mugellana compongono il menù di questa iniziativa, una tra le più antiche della zona. Oltre a visitare il meraviglioso territorio toscano, è possibile degustare i tipici tortelli di patate conditi con sugo di carne o al burro e salvia. Ma non solo, ottimi anche gli gnocchi fatti a mano, le tagliatelle e le specialità alla brace. Il paesaggio mozzafiato fa da cornice a questo evento che rende omaggio alla gastronomia locale.

Per chi desidera trascorrere le proprie vacanze in Toscana e partecipare alla Sagra del Tortello, il Camping Village Panoramico a Fiesole è il posto adatto, situato a circa mezz’ora di tempo da Luco di Mugello, e a 7 chilometri di distanza dal centro di Firenze. Immerso in un parco alberato, il campeggio gode di quiete e vista mozzafiato ed è possibile dormire in case mobili accoglienti e ben arredate.

2- Sardegna

Oltre a essere nota per le sue spiagge paradisiache, la Sardegna è famosa anche per il buon cibo e Sassari è una città con tanti tesori nascosti da scoprire, ricca di storia e arte. In uno dei centri più ricchi della Gallura, nel nord-est della Sardegna, si trova Calangianus e proprio qui l’8 luglio si festeggia la Sagra della Paranza. Musica dal vivo, musei aperti, visite guidate alle bellezze della città e un percorso enogastronomico che permette di gustare la paranza, una frittura preparata con merluzzetti, triglie, sogliole, alici e altri pesci che una volta impanati vengono fritti e serviti caldi e croccanti. Questo piatto prende il nome dalla paranza, piccola barca usata dai pescatori italiani per la pesca a strascico.

Chi vuole trascorrere le proprie vacanze estive a stretto contatto con la natura selvaggia dell’isola circondato da mare cristallino, Aglientu è la destinazione perfetta. In questo paesino in provincia di Olbia-Tempio si trova il Camping Village Baia Blu La Tortuga. Il campeggio, che dista circa 40 minuti da Calangianus, ha un accesso diretto a una magnifica spiaggia di sabbia finissima di fronte a rocce granitiche. Oltre alle classiche piazzole per camper e caravan, il camping è dotato anche di case mobili per chi non vuole rinunciare a nessun tipo di comfort.

3- Sicilia

Aci Trezza è un borgo peschereccio di antica tradizione noto per il meraviglioso panorama dominato dagli 8 faraglioni, i costoni lavici. Quest’anno, il terzo weekend di luglio, si festeggia la 29° edizione della Sagra del Pesce Spada di Aci Trezza, una manifestazione dedicata a questo pregiato pesce del mare siciliano che si tiene in concomitanza con i festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista, il patrono di Aci Trezza. Col passare degli anni le presenze alla Sagra sono cresciute sempre di più, fino a farla diventare uno degli eventi folkloristici e gastronomici più importanti e più seguiti della Sicilia orientale.

Per chi non vuole perdersi assolutamente questo evento, il Camping Al Yag a Pozzillo di Aci Reale, a circa 30 minuti da Aci Trezza, è la scelta giusta. Situato a 300 metri dalla spiaggia, questo campeggio è l’ideale per chi non vede l’ora di rilassarsi sotto il sole nelle splendide spiagge siciliane ma anche per chi vuole praticare un po’ di sport. Nelle vicinanze, infatti, è possibile praticare tanti sport come pesca, golf e passeggiate in bicicletta. Oltre alle classiche piazzole per camper e caravan, al Camping Al Yag si possono prenotare anche delle case mobili accessoriate.

4- Lazio

A Vallerano, un piccolo paese collinare sul Monte Cimino, dal 22 al 24 giugno si svolge la Sagra della Frittura. Durante questa manifestazione è possibile degustare melanzane, patate, zucchine, il mitico baccalà, fiori di zucca, pizze, tutto impastellato e fritto secondo la tradizione. Alla Sagra della Frittura di Vallerano si possono assaggiare pietanze locali come le “fricciolose”, primi piatti come le penne all’arrabbiata, salsicce alla griglia e dolci tipici del luogo.

Chi desidera visitare la Città Eterna, ma non vuole rinunciare a pace, tranquillità e buon cibo, non può che soggiornare al Campeggio Internazionale Lago di Bracciano, situato a circa 40 minuti da Vallerano e Roma. Il Campeggio Internazionale Lago di Bracciano si trova accanto all’omonimo lago, tra Trevignano Romano e il Parco naturale regionale di Bracciano-Martignano. Qui è possibile praticare numerosi sport acquatici, come windsurf, vela, pesca e nuoto o semplicemente rilassarsi sulle rive del lago di Bracciano o nella piscina del campeggio.

5- Veneto

Sarmego è un piccolo paese veneto in provincia di Vicenza noto ormai da 10 anni per la Festa della Tagliata. Nata con l’intento di dare una svolta alla solita sagra di paese, questa manifestazione, che si svolge dal 29 giugno al 4 luglio, è conosciuta in tutto il Veneto e non solo. Concerti, mostre, pesca di beneficenza e stand gastronomico aperto tutte le sere fanno da cornice a questa sagra locale. L’ultima sera c’è l’imperdibile spettacolo di fuochi d’artificio.

Chi decide di trascorrere le proprie vacanze in città ma desidera comunque non perdere il contatto con la natura, può soggiornare al Camping Vicenza a Torri di Quartesolo, a soli 10 minuti di distanza da Sarmego. Circondato dal verde, il campeggio offre piazzole spaziose e servizi moderni. I barbecue a uso gratuito negli spazi comuni permettono a tutti gli ospiti del campeggio di organizzare favolose grigliate.

Emanuele Di Baldo