Mangiare senza glutine fa davvero bene? Ecco 5 aspetti da considerare

Redazione  | 26 Giu 2023  | Tempo di lettura: 5 minuti

Mangiare senza glutine è una scelta sempre più diffusa tra le persone che vogliono seguire uno stile di vita sano o perdere peso. Ma spesso non si conoscono tutti i vantaggi e gli svantaggi di una dieta priva di glutine. Il glutine è una proteina presente in molti cereali, come il grano, l’orzo, il farro e i loro derivati. Il glutine conferisce elasticità e morbidezza agli impasti e ai prodotti da forno, ma può essere anche una sostanza nociva per alcune persone. 

Mangiare senza glutine fa davvero bene?

Dipende. Per le persone celiache o sensibili al glutine è una necessità assoluta per salvaguardare la propria salute. Per le persone affette da altre patologie infiammatorie o autoimmuni può essere una scelta utile per alleviare i sintomi. Per le persone sane può essere una scelta personale o una moda passeggera. In ogni caso, mangiare senza glutine non è una garanzia di benessere o di dimagrimento, ma richiede attenzione, informazione e integrazione. Il consiglio è sempre quello di consultare un medico o un nutrizionista prima di intraprendere una dieta priva di glutine.

Glutine, quando fa davvero male alla salute

Esistono due condizioni che richiedono una dieta priva di glutine a vita: la celiachia e la sensibilità al glutine non celiaca. La celiachia manifesta con una reazione infiammatoria dell’intestino tenue in seguito all’ingestione di glutine, che provoca danni ai villi intestinali e malassorbimento dei nutrienti. I sintomi tipici sono disturbi gastrointestinali, come dolori addominali, diarrea, nausea, vomito, ma anche anemia, osteoporosi, stanchezza, depressione e arresto della crescita nei bambini. L’unica cura per la celiachia è seguire una dieta rigorosamente senza glutine per tutta la vita. 

La sensibilità al glutine non celiaca è una condizione meno grave ma più diffusa della celiachia e si manifesta con sintomi simili a quelli della celiachia, ma meno intensi e reversibili. La causa di questa sensibilità non è ancora del tutto chiara, ma potrebbe essere legata a una reazione immunitaria o a un’alterazione della flora batterica intestinale. Anche in questo caso, l’unico rimedio è eliminare il glutine dalla propria dieta.

Mangiare senza glutine non fa dimagrire

Dopo aver analizzato i disturbi, per coloro che devono eliminare veramente il glutine, capiamo perché le persone scelgono di eliminarlo anche in assenza di celiachia, ma soprattutto se è davvero funzionale fare tale scelta. Uno dei motivi per cui molte persone scelgono di mangiare senza glutine è la convinzione che questo possa aiutare a perdere peso. In realtà, non esiste alcuna evidenza scientifica che dimostri che il glutine sia responsabile dell’aumento di peso o che la sua eliminazione favorisca il dimagrimento. Anzi, spesso i prodotti senza glutine hanno un contenuto più elevato di zuccheri e grassi per compensare la mancanza di elasticità e sapore del glutine, rendendoli più calorici e meno sazianti. Inoltre, eliminare il glutine significa rinunciare a molti alimenti integrali e ricchi di fibre, che sono invece utili per regolare l’assorbimento degli zuccheri e il senso di fame.Quindi, se vuoi dimagrire, non basta mangiare senza glutine, ma devi seguire una dieta equilibrata e variegata.

Mangiare senza glutine i vantaggi 

Sebbene il glutine sia dannoso solo per le persone celiache o sensibili al glutine, alcune ricerche suggeriscono che una dieta priva di glutine possa avere effetti benefici anche su altre condizioni infiammatorie o autoimmuni, come la fibromialgia, la sclerosi multipla, il diabete di tipo 1 e alcune malattie della pelle. Questo perché il glutine non digerito adeguatamente può provocare una risposta infiammatoria nell’organismo, che può aggravare i sintomi di queste patologie. Tuttavia, questi effetti sono ancora da confermare con studi più ampi e rigorosi, e non si può escludere che siano dovuti anche ad altri fattori, come la riduzione del consumo di alimenti raffinati o processati. Quindi, se soffri di una di queste condizioni, puoi provare a eliminare il glutine per un breve periodo e vedere se ci sono dei miglioramenti. Ma ricorda sempre di consultare il tuo medico prima di apportare cambiamenti alla tua dieta.

Glutine, informazione e consapevolezza degli alimenti

Mangiare senza glutine non è semplice come sembra, infatti, il glutine si nasconde in molti alimenti che non lo contengono naturalmente, ma che possono essere contaminati da esso durante la produzione o la preparazione. Ad esempio, alcuni prodotti da forno, dolci, salse, insaccati, formaggi spalmabili e addirittura alcune bevande possono contenere tracce di glutine. Per evitare questi rischi, è necessario leggere attentamente le etichette degli alimenti e scegliere quelli certificati senza glutine o con la spiga sbarrata. Ovviamente, è sempre importante fare attenzione, soprattutto, quando si mangi fuori casa o si preparano pasti in famiglia o con gli amici, per evitare contaminazioni accidentali con utensili, stoviglie o alimenti con glutine. Mangiare senza glutine richiede quindi una buona dose di informazione e di consapevolezza.

Mangiare senza glutine non significa mangiare sano

Un altro errore comune è pensare che mangiare senza glutine sia sinonimo di mangiare sano. In realtà, la qualità della dieta dipende da molti altri fattori, come la quantità e la varietà degli alimenti, il loro grado di lavorazione, la presenza di frutta e verdura, il bilanciamento tra proteine, carboidrati e grassi, l’apporto di vitamine, minerali e antiossidanti. Eliminare il glutine non basta a garantire una dieta sana, se poi si consumano troppi alimenti industriali, zuccherati, grassi o salati, o se si trascurano le porzioni e le calorie.

Al contrario, una dieta sana può includere anche il glutine, se consumato con moderazione e preferendo i cereali integrali, che hanno un indice glicemico più basso e un maggior contenuto di fibre. Inoltre, puoi variare il tuo apporto di cereali scegliendo anche quelli senza glutine, che hanno proprietà nutrizionali diverse e interessanti.

Redazione
Redazione


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur