Melanzane sott’olio

PaesidelGusto  | 10 Gen 2019  | Tempo di lettura: < 1 minuto

Le melanzane opportunamente pulite e tagliate a fette o a listarelle, vengono prima gettate in acqua con limone e successivamente messe in infusione in aceto freddo per 24 ore circa. Al termine di tale periodo le melanzane vengono sgocciolate e conservate direttamente in barattoli di vetro in olio di oliva extravergine e o sottoposte a grigliatura per 15 minuti a 230 – 250°C, con successivo invasettamento. In alcuni casi è prevista anche l’aggiunta di peperoncino, carote, sedano, aglio e prezzemolo.

 

Aree di rinvenimento del Prodotto: Mompeo (RI), Fondi (LT)

 

Cenni storici e curiosità
La metodologia di conservazione sott’olio è ben nota sin dall’antichità, cos’ come la coltivazione delle melanzane nel Pontino risale al secolo scorso. Erano, e sono ancora oggi, le massaie a preparare le melanzane sott’olio, al fine di garantirsi la disponibilità del prodotto anche durante il periodo invernale.

PaesidelGusto
PaesidelGusto


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur