Mosto cotto

Condividi con:

Descrizione:
Il mosto cotto viene prodotto nell’intero territorio della regione Abruzzo ed è utilizzato normalmente per la preparazione di dolci tipici in particolare per i ripieni. Si presenta come un liquido denso dal colore violaceo scuro tendente al caramello, molto dolce. Il mosto, ottenuto utilizzando tradizionalmente le uve del vitigno Montepulciano o di varietà locali quali Cococciola e Trebbiano, viene ripulito dalle eventuali impurità e sottoposto a cottura su di un fuoco vivo e lento per far sì che venga ad ebollizione senza traboccare. Attraverso l’ebollizione continua si dovrà arrivare a ridurre il mosto a circa un quarto del volume di partenza.

Il mosto cotto così ottenuto viene lasciato riposare e raffreddare in contenitori di vetro o acciaio inox e successivamente messo in damigiane o bottiglie di vetro ben chiuse, per la conservazione. La conservazione può arrivare anche fino a 3-4 anni ed oltre, grazie all’elevato tenore zuccherino.

Fonte: Atlante dei prodotti tradizionali d’Abruzzo – ARSSA Regione Abruzzo, 2004

Video di Gusto