Mustaccioli

Condividi con:

I Mustaccioli sono dei biscotti molto secchi e molto duri, che hanno la caratteristica di sciogliersi lentamente in bocca lasciando un forte sapore speziato.
Hanno una tipica forma di rombo ed un colore viola dovuto al vino che ne costituisce uno degli ingredienti principali.
Sono dolci molto spartani con un gusto particolare e atipico, soprattutto per la presenza delle spezie, di solito cannella e garofano.

 

Territorio interessato alla produzione: Questi dolci sono tipici di quasi tutte le regioni d’Italia, con diverse varianti aromatiche. In Piemonte hanno la maggior diffusione e consumo nei dintorni di Saluzzo, soprattutto a Revello.

 

Cenni storici e curiosità
I Mustaccioli, nelle loro mille varianti, sono presenti su tutto il territorio italiano, e vantano origini remote. Il nome infatti è molto antico e deriva dal latino “mustaceum”, che indicava una focaccia dolce tra i cui ingredienti figurava il mosto d’uva e che veniva cotta su foglie di lauro.
La prima descrizione dei “mustacei” ce la dà Catone nel “De Agricoltura”, dove si descrive addirittura la preparazione: “intridi un moggio di farina con il mosto, aggiungici anice, cumino, due libbre di grasso, una libbra di cacio e della corteccia di alloro, quando avrai impastato e dato la giusta forma, cuoci sopra foglie di lauro”.
Un’altra più compiuta citazione della antica presenza di questo dolce l’abbiamo in Campania, da parte del Bartolomeo Scappi, cuoco personale di Pio V, nel il suo “Pranzo Alli XVIII Di Ottobre”, del 1570.

Video di Gusto