Nel borgo degli artisti a due passi da Roma c’è una magica sala da té dove trovi 500 tazze e 101 bustine

Marianna Di Pilla  | 16 Mag 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Calcata

Se avete voglia di immergervi in un’esperienza da favola, allora è giunto il momento di programmare una visita a Calcata.
Una volta qui, preparatevi ad abbandonare fretta e impegni, perché l’atmosfera invita alla conversazione e alla condivisione. Intorno ad una deliziosa tazza di tè!

Calcata, un piccolo regno del té

Calcata (ph. ValerioMei - istock.com)
Calcata
Calcata nel Lazio è uno di quei posti dove un tocco di magia si respira davvero, nascosto e custodito tra le sue antiche vie.
Questo è in parte merito degli artisti internazionali che hanno scelto di stabilirsi qui rendendolo  loro rifugio eletto. Insieme a loro, molti imprenditori eclettici sono giunti a Calcata cogliendone il potenziale, come nel caso dell’ex modella belga Gemma Uyttendaele che ha deciso di dare una svolta alla sua vita e creare una sala da tè che sembra uscita direttamente dalle pagine di una fiaba.
L’idea di aprire una sala da tè potrebbe sembrare stravagante oggi, con le temperature insolitamente miti dell’inverno che spingono verso altre bevande. Nel 1991 la situazione era però ben diversa, soprattutto in un piccolo borgo distante dalle grandi città.
Una scelta che all’epoca in pochi avevano compreso, ma le cui ragioni sono da ricercare nel background culturale di Gemma. In Belgio il tè è sempre stato molto popolare, e negli anni Novanta in Italia c’erano già molti locali che ne proponevano una tazza ai propri clienti.
L’illuminazione arriva dopo aver visitato una sala da tè a Parigi. A partire da quel momento, Gemma capì qual era la sua vera vocazione. Far bere il tè agli italiani sembrava un’impresa impossibile all’epoca, ma facendo di varietà e qualità le parole d’ordine del suo operato Gemma è riuscita a fare della sua passione un lavoro, conquistando clienti e appassionati sempre più numerosi.

Qualità e varietà, 101 modi di fare il té

L’obiettivo di Gemma era diverso, poichè il suo intento era stupire offrendo tè di qualità e una vasta selezione. Di varietà ce n’è in abbondanza: 101 tipi di tè, un numero diventato simbolico ma decisamente non conclusivo. Gemma continua infatti a cercare nuove varietà da offrire ai suoi clienti, sempre desiderosa di sperimentare e di diffondere la conoscenza di una bevanda che è un vero e proprio rituale.
La scelta di offrire esattamente 101 tipi di tè si è rivelata vincente poichè nel tempo è diventato quasi un gioco per i clienti, che si divertono a contarli nel menù.

Cosa rende speciale La Sala di Calcata

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Valeria📚 (@vlrfnt)


Situata al numero 10 di via Tripoli, in una zona un po’ defilata rispetto al centro storico, La Sala (questo il nome del locale) ha subito esercitato un certo fascino, soprattutto sui turisti. Qui non troverete succhi di frutta, Campari o Spritz (al massimo una limonata fatta in casa). Gemma non offre cappuccini e cornetti al mattino, e l’aperitivo è sempre a base di tè.
Ma ciò che colpisce ancor prima dell’offerta è l’atmosfera magica che avvolge La Sala. È un luogo che profuma di foglie di tè, di torte e confetture fatte in casa. Entrando ci si ritrova in un mondo incantato fatto di piante, libri, oggetti curiosi e tazze di ogni forma. Ad incuriosire gli avventori ben 500 teiere che costituiscono la collezione privata di Gemma, frutto di una passione vera e duratura nel tempo.
La Sala è accogliente anche d’inverno e offre un ambiente unico d’estate, quando è possibile godere della terrazza panoramica e assaporare uno dei numerosi tè freddi preparati da Gemma.

La Sala, non solo té

La Sala non è solo una sala da tè, ma anche un’associazione culturale, con libri in tutte le lingue per chi desidera approfondire la conoscenza del tè e dei suoi rituali.
È un angolo di pace, dove ritrovare tranquillità e convivialità. Anche se c’è il Wi-Fi, la password viene infatti concessa solo per vere esigenze.
Gemma crede nell’importanza di riscoprire il piacere della comunicazione e dell’interazione umana. Davanti ad una tazza di tè, ovviamente!

Marianna Di Pilla
Marianna Di Pilla


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur