Non solo spritz: ecco la specialità di Venezia da gustare tra bacari e trattorie con vista sui canali

Francesco Garbo  | 08 Nov 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Il baccalà mantecato è un piatto tipico di Venezia, una deliziosa crema di merluzzo servita insieme alla polenta o spalmata su crostini di pane, spesso si usa per accompagnare l’aperitivo. Se cercate un buon baccalà mantecato lo troverete sicuramente dal Bacaro, la tipica osteria veneziana dove potete gustare ottimi vini e spuntini ovvero i cicheti veneziani. Un pesce arrivato qui da molto lontano ma diventato in breve tempo molto gettonato. Scopriamo la storia del baccalà mantecato e dove mangiarlo a Venezia.

La storia del baccalà mantecato

Tutto inizia grazie a Messer Piero Querini, un mercante veneziano che per una forte tempesta si trovò nell’arcipelago norvegese. Qui conobbe la pesca del merluzzo e il metodo di conservazione per mantenere a lungo questo pesce, l’essiccazione. Una volta tornato a Venezia fece conoscere il merluzzo che divenne molto popolare sopratutto nei periodi di astinenza di carne durante la quaresima. Fu poi il famoso cuoco Bartolomeo Scappi ad inserirlo nel suo ricettario e renderlo ancora più noto. Di come il baccalà sia poi stato trasformato nella crema mantecata che oggi conosciamo non si hanno notizie cere ma sappiamo che esiste una Confraternita del Baccalà Mantecato nata nel 2001 per tutelare questa preziosa ricetta. La Confraternita sceglie i ristoranti da riconoscere come Ristorante Raccomandato se il baccalà è preparato secondo le regole della tradizione.

3 luoghi a Venezia dove mangiare il miglior baccalà mantecato

All’Arco: crostini da non perdere

Ristorante a Venezia: All'Arco

Ci troviamo poco lontano dal mercato di Rialto. Questo locale molto frequentato anche dai veneziani. Il bancone è molto ricco e già da qui si possono vedere i cicchetti e tramezzini. Moltissimi crostini con le sarde o con i gamberi, conditi con abbinamenti sempre diversi e fantasiosi. Ovviamente non manca il baccalà mantecato. Particolari anche i tramezzini, quadrati, come quello con l’anguilla. Molti i vini da assaggiare.

  • Dove si trova: All’Arco – calle dell’Occhialer – San Polo, 436
  • Sito web: Facebook

Cantina Do Spade, tradizione e stagionalità

Crostini con vari condimenti

“Fedeli alla tradizione della cucina veneziana cerchiamo di far conoscere ai clienti le ricette tipiche, rispettando la stagionalità degli ingredienti. Un pizzico di innovazione rende poi ogni piatto autentico e attuale.” Queste le parole di una tra le più antiche insegne di Venezia a due passi da Rialto. Il locale è sia trattoria con un menu che segue la stagionalità, sia bacaro. Quindi potete assaggiare sia deliziosi piatti preparati secondo tradizione sia i cicchetti, caldi o freddi, serviti su pane croccante

  • Dove si trova: Cantina Do Spade – calle Do Spade, 859 – San Polo
  • Sito web: Cantinadospade.com

Le deliziose polpette di Osteria Ca’ d’Oro Alla Vedova

Se passate qui non potete uscire senza aver provato le deliziose polpette fritte con una panatura croccantissima di polenta e un morbido cuore. Anche qui non manca il baccalà mantecato insieme anche alle alici panate, alla frittura di pesce e ai bigoli in salsa. La sala è accogliente e il conto non è salato ma è indispensabile prenotare se volete trovare un posto.

  • Dove si trova: Osteria Ca’ d’Oro Alla Vedova – via Ramo del Cà d’oro, 3912 – Cannaregio – 041 5285324 –
  • Sito web: Facebook
Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur