Ottobre è cominciato, cosa mettere nel carrello? Ecco la guida alla spesa di stagione

Francesco Garbo  | 02 Ott 2023  | Tempo di lettura: 3 minuti

Arrivati a ottobre ormai l’estate e le vacanze sono solo un lontano ricordo. Cambia la stagione e con essa i prodotti che la terra ci offre. Vediamo dunque cosa comprare durante il mese di ottobre, tra zucca e castagne probabilmente non sentiremo la mancanza degli ortaggi estivi.

Se dici autunno non puoi non pensare ai funghi, alle castagne, all’uva e alla zucca. Sono proprio questi alcuni dei prodotti tipici di questo mese infatti. Prima di vederne nel dettaglio alcuni, facciamo una panoramica generale. Tra la verdura di stagione troviamo il cavolfiore, la cicoria, i fagioli, i funghi, i finocchi, le patate, il radicchio, la rucola, gli spinaci e il cavolo verza. Tra la frutta invece le castagne, le mele, le pere, il melograno, il fico d’India, le giuggiole, le carrube e i corbezzoli. Non solo la terra ha la sua stagionalità ma anche il mare, ecco dunque i pesci di ottobre: orata, cefalo e sardine. Altra delizia di questa stagione sono le mele cotogne, diverse dalle solite mele, da consumare cotte magari con del miele e con qualche giuggiola, una vera specialità. Con il loro sapore delicato e cremoso è davvero difficile non apprezzarle.

Indice dei contenuti

Zucca

Zucca vuol dire risotti cremosi, vuol dire Halloween. Insomma tutto ciò che possiamo immaginare con la zucca ci porta al mese di ottobre. Non è difficile preparare la zucca, che decidiate di cuocerla al forno o in padella tanto dipende dal tipo di preparazione che volete fare e dal tipo di zucca. Esistono infatti moltissimi tipi di zucca diverse per forma e colore ma sopratutto per la consistenza della polpa. Tenete presente, in linea generale, che la zucca cotta in forno rimane più asciutta e dunque utile per preparazioni come gli gnocchi. La zucca cotta in padella rimane più acquosa e quindi è perfetta per le vellutate. A proposito di vellutata di zucca, il trucco è quello di unire alla zucca anche una o due patate in cottura che renderanno la vellutata più consistente e cremosa.

Uva

Questo è il mese della vendemmia, periodo in cui l’uva ha raggiunto il suo grado zuccherino perfetto per essere torchiata e trasformata un vino. Esistono diverse varietà di uva e alcune, così dette da tavola, sono perfette per essere consumate a fine pasto o come spuntino spezza-fame. Alcune varietà sono molto zuccherine e possono essere un sostituto al dessert di fine pasto. C’è chi non sopporta i semini dell’uva, ma c’è una soluzione anche per questo: l’uva senza semi.

Castagne

Sembra davvero impossibile resistere alle castagne. Perfette sia nelle preparazioni salate che in quelle dolci. Potete preparaci la pasta ad esempio, una pasta ripiena con ricotta e castagne è semplicemente deliziosa, oppure un secondo di carne, anche se il modo migliore per apprezzare le castagne è farle arrostite sull’apposita padella bucata. Un trucco per sbucciarle alla perfezione? Tagliatele per orizzontale e immergetele in acqua la sera prima.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur