Paccheri alla Vittorio, la pasta leggendaria che ha fatto il giro del web

Maddalena  | 17 Apr 2024  | Tempo di lettura: 3 minuti
Paccheri con salsa di pomodoro

Nella piccola cittadina di Brusaporto, in provincia di Bergamo, sorge un vero e proprio tempio della gastronomia italiana riconosciuto a livello mondiale: il ristorante “Da Vittorio”. Con ben tre stelle Michelin, questo ristorante è gestito con maestria dalla famiglia Cerea.

I paccheri alla Vittorio: un’intuizione che vale 3 stelle Michelin

Ristorante Da Vittorio, Brusaporto
Ristorante Da Vittorio, Brusaporto. [foto presa dal sito davittorio.com/solo uso editoriale]

Tra i tanti piatti che hanno contribuito a costruire la fama di quello che è diventato un  punto di riferimento per gli amanti del buon cibo, spiccano senza dubbio i “paccheri alla Vittorio”. La leggenda vuole che l’idea di questo piatto, nasca da un viaggio a Disneyland Orlando che Vittorio Cerea fece con la moglie Bruna.

Durante questo viaggio, Vittorio ebbe l’occasione di cenare in un ristorante italiano dove il cuoco Alfredo (si, proprio l’inventore delle famose fettuccine Alfredo!) serviva i suoi piatti direttamente al tavolo, davanti agli occhi dei commensali, mantecando le fettuccine con burro e parmigiano. Una volta tornato a Bergamo, Vittorio decise di reinterpretare quella tecnica di mantecatura applicandola ai paccheri e aggiungendo un ingrediente fondamentale e del tutto italiano: il pomodoro.

Materia prima di qualità e 3 tipi diversi di pomodori


Pomodori San Marzano

I paccheri alla Vittorio, sono una vera e propria esplosione di gusto e contrasto di sapori, dovuti all’utilizzo di tre tipi diversi di pomodori: San Marzano, Piccadilly e cuore di bue o datterini. La preparazione di questo piatto nel ristorante “Da Vittorio” diventa un rito, che inizia con la marinatura dei pomodori in olio extravergine di oliva e si conclude con la mantecatura che avviene direttamente in sala, sotto gli occhi degli ospiti, gesto che trasforma un pasto in un’esperienza sensoriale a 360°.

La ricetta dei paccheri alla Vittorio

Replicare a casa la ricetta di Vittorio e Bruna Cerea è molto semplice, ecco una guida passo passo per stupire i vostri ospiti con i paccheri alla Vittorio, da preparare in soli 40 minuti.

INGREDIENTI

Paccheri: 400 gr

Pomodori San Marzano: 300 gr

Pomodori Ciliegino: 300 gr

Pomodori Piccadilly: 300 gr

Sedano: 70 gr

Carota: 70 gr

Scalogno: 70 gr

Burro: 60-90 gr

Parmigiano Grattugiato: q.b.

Basilico: q.b.

Olio Extravergine di Oliva: q.b.

Sale: q.b.

Pepe Nero: q.b.

PROCEDIMENTO

Preparazione dei pomodori:

Taglia i pomodori a pezzetti e mettili in una ciotola. Aggiungi sale, pepe e un filo di olio extravergine di oliva. Lasciali marinare per circa 30 minuti per fare in modo che i sapori si fondano perfettamente.

Il soffritto:

Nel frattempo, prepara un soffritto con carota, sedano e scalogno tritati molto finemente. Falli dorare per ottenere una base aromatica, ricchissima di sapori.

Cottura e frullatura dei pomodori:

A questo punto aggiungi i pomodori al soffritto e lasciali cuocere fino a che non li vedi sfaldarsi completamente. Successivamente frulla tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Se sono ancora presenti grumi, setaccia la crema con un colino a maglie strette fino ad eliminarli completamente.

Cottura dei paccheri e mantecatura:

Cuoci i paccheri in abbondante acqua salata e scolali al dente. Trasferiscili nella padella con la crema di pomodoro e aggiungi il burro e il basilico spegnendo il fuoco per mantenere il giusto grado di temperatura. A questo punto aggiungi al tutto il parmigiano grattugiato, mantecando con cura per amalgamare tutti gli ingredienti. Il consiglio è quello di utilizzare un parmigiano poco stagionato per evitare la creazione di filamenti e facilitare la fusione perfetta di tutti gli ingredienti.

A questo punto non resta che mettersi a tavola e prepararsi a gustare i tuoi personali paccheri alla Vittorio, un piatto che verrà apprezzato da tutti per il suo gusto avvolgente e la consistenza cremosa.

Se hai ospiti, sappi che un rosso leggero ma di carattere come il Valcalepio Rosso può essere l’abbinamento ideale per questo piatto.

[Ristorante da Vittorio, Brusaporto. Foto presa dal sito davittorio.com/solo uso editoriale]

Maddalena
Maddalena


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur