Paese che vai cibo che trovi: ecco i 3 borghi d’Italia dove si mangia meglio

Francesco Garbo  | 25 Set 2023  | Tempo di lettura: 2 minuti

Tanti sono i borghi italiani, uno più bello dell’altro. Difficile scegliere un borgo nello specifico da visitare, oggi abbiamo provato a selezionarne 3 dove poter mangiare bene.

Indice dei contenuti

Cisternino

Siamo in Puglia, precisamente a Cisternino, in Valle d’Itria. Questo è uno dei borghi più belli d’Italia e oltre a offrire fantastici panorami ha anche una cucina che conquista con le sue specialità. Una su tutte? Le Bombette, deliziosi involtini di carne di maiale farciti con caciocavallo e pancetta, nella versione tradizionale, ma anche con salumi, funghi o pomodori secchi.

Norcia

L’Umbria è una terra meravigliosa, siamo in un borgo fantastico che custodisce nella sua terra un vero tesoro, il tartufo nero di Norcia. Una vera eccellenza di fama internazionale, apprezzato per l’aroma e per il suo profumo viene venduto fresco tra dicembre e maggio. Ma Norcia non è famosa solo per questo, molto rinomati sono i salumi qui prodotti con il Prosciutto di Norcia IGP.

Altamura

Puglia di nuovo, il borgo di Altamura è stato abitato da sempre, le prime testimonianze umane sono di 40.000 anni prima di Cristo. Qui non si può non assaggiare il pane di Altamura. Caratteristica principale è quella di durare molto di più rispetto a un pane normale. Questo perché era un pane utile ai contadini nei periodi che passavano a lavorare lontani dalle proprie case. La ricetta di questo pane si tramanda ancora oggi da generazioni. Un pane preparato in forme molto grandi e riconoscibile a vista d’occhio.

Francesco Garbo
Francesco Garbo

Sono un cuoco e un giornalista enogastronomico, cucino e parlo di cibo praticamente tutto il giorno. Vino e cibo sono le due vie migliori per conoscere una cultura, in modo gustoso.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur